SuperStars, -3 a Monza. Ufficializzato Gabbiani!

credit motorsport.motorionline.com

L’entry list della Superstars per Monza si arricchisce della presenza di Gian Maria Gabbiani. Il poliedrico pilota milanese aveva provato nell’inverno la Mercedes e pochi giorni fa la Chrevrolet del team Solaris, e proprio con questo ci si aspettava la firma a breve. Invece, a sorpresa, Gabbiani si è accordato con il team Ferlito, per scendere in pista con la Jaguar XK-R che aveva già avuto modo di conoscere al Motorshow lo scorso dicembre. Il figlio del grande Beppe alternerà per tutto l’anno l’impegno in SuperStars e quello nel Mondiale OffShore in Classe 1, che frequenta ormai da qualche anno.

Confermiamo poi che sulla lista diramata ieri dalla SuperStars c’era un piccolo refuso, Mauro Cesari sarà si al via con una Maserati Quattroporte, ma sarà direttamente lo Swiss Team a schierarla, non l’MRT. Lo spoletino dividerà il box con la stella Mika Salo.

Read moreSuperStars, -3 a Monza. Ufficializzato Gabbiani!

Video Segnalazioni – Il video integrale della gara Nationwide di Fontana

Credit: Jerry Markland, Getty Images for NASCAR

E’ arrivato anche il video integrale dela Royal Purple 300, quinto appuntamento della Nationwide Series, disputatasi sabato all’Auto Club Speedway di Fontana, California.

Per il filmato ringraziamo l’utente  . Godetevi la gara dopo il salto, trovate il report qui

Read moreVideo Segnalazioni – Il video integrale della gara Nationwide di Fontana

IndyCar, St. Petersburg: L’esordio di Barrichello.

“Mi sono divertito”. Questo il primo commento di Rubens Barrichello dopo il suo esordio in IndyCar.
Era lui -il pilota recordman di presenze in F1- il volto nuovo più atteso e chiacchierato a St. Petersburg, il nome che, nei progetti e nelle speranze degli organizzatori, dovrebbe attirare interesse e seguito internazionale, bilanciando nel frattempo la partenza di Danica Patrick.
In verità il suo è stato un battesimo non privo di difficoltà, soprattutto di natura tecnica. Il brasiliano, infatti, ha vissuto prove libere tribolate a causa di problemi di affidabilità che non gli hanno consentito di girare molto, tanto che il buon Rubens in tre turni non è riuscito a fare meglio del ventesimo posto.
Poi in qualifica l’ex pilota della Williams ha dato segni di miglioramento piazzandosi tredicesimo.
In gara Barrichello ha provato a trarre vantaggio dalle bandiere gialle, effettuando le prime due soste in occasione di altrettante situazioni di caution, ma negli ultimi giri, complice una seconda metà di gara senza ulteriori interruzioni, si è trovato in debito di carburante finendo per rimanere a secco a due giri dal termine: alla fine è stato comunque classificato in diciassettesima posizione.

Read moreIndyCar, St. Petersburg: L’esordio di Barrichello.

IndyCar, Tutti numeri di St. Petersburg.

Dopo la cronaca,il commento e gli highlights di St. Petersburg, vi proponiamo tutti i numeri della gara inaugurale della stagione 2012: Cominciamo con la griglia di partenza: Official_Honda_GP_of_St._Pete_Starting_Grid Proseguiamo con la “lap chart”, cioè la classifica aggiornata giro per giro: StPeteLapChart Continuiamo con il “pit stop summary”, cioè il riepilogo, per ogni pilota, di tutte …

Read moreIndyCar, Tutti numeri di St. Petersburg.

Video Segnalazioni – Video integrale della Auto Club 400, quinta prova della Sprint cup

credits: Getty Images for NASCAR

E’ online su Youtube il video integrale della Auto Club 400, quinta tappa della Sprint Cup, disputatasi domenica a Fontana, California, e interrotta dalla pioggia a 71 tornate dal termine.

Ringraziamo per il video, che trovate dopo il salto, l’utente  

Read moreVideo Segnalazioni – Video integrale della Auto Club 400, quinta prova della Sprint cup

Sprint Cup – Tony Stewart è orgoglioso del suo dirompente inizio di stagione e rende merito al team

Credit: By Jonathan Ferrey/Getty Images for NASCAR

Tony Stewart è partito a spron battuto all’inseguimento del suo quarto titolo nella Sprint Cup, stravolgendo tutte le statistiche, che lo vedono solitamente raggiungere i migliori risultati nel periodo estivo.

Nonostante una posizione media al traguardo di 17.3, il campione di Columbus, Indiana, è salito al quarto posto della classifica generale, grazie alle due vittorie ottenute a Las Vegas e Fontana, che continuano perfettamente la sequenza iniziata nella Chase For The Cup 2011, quando Stewart vinse 5 gare su 10. Con il successo di domenica, il pilota/owner dello Stewart-Haas Racing ha portato la sua Chevrolet Impala in victory lane per 7 volte nelle ultime 15 gare, una striscia che somiglia molto a quella realizzata da Jimmie Johnson a cavallo tra il 2009 e il 2010, quando vinse 4 prove della Chase e 3 delle prime 5 della stagione successiva.

Read moreSprint Cup – Tony Stewart è orgoglioso del suo dirompente inizio di stagione e rende merito al team

F1 GP MALESIA: LE PAGELLE

pagelle malesiane di depailler on tyrrell p34 e peppe191181

Vettel 4: lamentarsi della radio non serve…fino al 1985 non l’avevano in auto eppure le gare le facevano comunque

Webber 6: ne carne ne pesce

Button 5: il professore degli anni 2000è da mandare a ripetizione questa volta

Hamilton 7: partire dalla pole come in Korea ed australia non gli porta poi molta fortuna…artiglia un terzo posto che gli risulterà utile verso fine campionato secondo me

Alonso8: vince da far suo,come lui sa fare. Penso avesse un assetto misto già deciso al sabato perchè nel bagnato andava veramente forte

Massa 2: come detto dopo il gran premio di melbourne qualcuno gli spieghi che per mantenere la famiglia esistono anche altre categorie

Rosberg 5: mi sa che la sindrome di Amon si è impadronita di lui

Schumacher 5: consiglio di rivedersi le sue 18vittorie nel bagnato….come dite? Ah si non guidava la mercedes…questa mercedes

Raikkonen6,5: prima gara sull’acqua della nuova era affrontata senza problema

Grosjean 3: vuoi vedere che se Briatore lo aveva silurato era perchè…Le occasioni sprecate sono 2su 2…e si sa non c’è il due senza il tre…mentre il quarto…

Kobayashi 6,5: oggi sovrastato da perez ma autore di ottimi sorpassi. Da capire se in sauber hanno differenziato le tattiche ed a lui è capitata la peggiore

Perez: vorrei dargli10….ma anche3 perchè con un auto superiore di un secondo al giro devi dire al tuo ingegnere di tacere che tanto con il drs in rettilineo fai tempo a bere un bicchiere d’acqua mentre sorpassi il tuo avversario senza rischiare chissà che…A meno che non sia partito qualche ordine di squadra come purtroppo quel team radio inopportuno  fa pensare.

Di resta6,5: raccoglie il massimo

Hulkenberg 6,5: idem come sopra con questa force india di più non si può

Ricciardo 7: che fantastici sorpassi all’esterno

Vergne 7: la bandiera rossa gli stravolge una gara che stava gestendo con saggezza ma raccoglie comunaue i primi punti della carriera…Buemi chi?!

Maldonado 6,5: altri punti persi,ma stavolta non per colpa sua

Lalli Senna8: quando ce vo ce vo….e oggi ci sta. Grandissima rimonta.

Read moreF1 GP MALESIA: LE PAGELLE