Categorie
24h Series

Coppa Florio – 12h Sicilia: GPX Racing conquista il Successo con la 991 GT3

Torna dopo 40 anni sul circuito siciliano la Coppa Florio. Vetture GT, Touring e Prototipi si sfideranno in un’emozionante gara endurance di 12 ore il 10 e 11 ottobre, dopo le qualifiche,venerdì 9.

Vincenzo Florio: un nome, una leggenda per tutti gli appassionati di automobilismo sportivo. Correva l’anno 1905 quando l’imprenditore palermitano, spinto dal viscerale amore nei confronti del rivoluzionario mezzo di locomozione a quattro ruote, istituì una delle prime gare della storia: stiamo parlando della celebre Coppa Florio, svoltasi nella sua ultima edizione all’Autodromo di Pergusa, circuito ennese che costeggia l’omonimo lago. Nato nel 1951 e recentemente rinnovato, nel corso della sua storia ha ospitato eventi prestigiosi come Campionato Mondiale Endurance, Formula 2 europea, Formula 3000, campionato Superturismo e 24 Ore di Sicilia.

Proprio qui, a distanza di 40 anni, avrà luogo la ventesima edizione della Coppa Florio con la 12H Sicily 2020, una gara endurance che costituisce una delle tappe della serie internazionale 24H SERIES organizzata dagli olandesi di Creventic, noti altresì per la 24 Ore di Dubai. L’impegnativa gara di velocità vedrà protagoniste vetture GT, Touring e Prototipi e si svolgerà nel week-end del 10 e 11 ottobre, preceduto dalle prove di qualificazione di venerdì 9. Un fine settimana ricco di emozioni che contribuirà anche a rilanciare l’impianto siciliano nel panorama internazionale.

Tutto ciò è stato reso possibile anche da Italia in Corsa – Sport & Business, un’iniziativa promossa da Eskaton International (società nata con l’obiettivo di creare e gestire Reti di impresa per favorire i processi di internazionalizzazione) con l’obiettivo di promuovere e valorizzare i brand interessati legati alle competizioni automobilistiche. Tutti gli eventi sono trasmessi in dirette streaming su varie piattaforme tecnologiche, soluzione fondamentale in questo particolare momento storico che non permette, purtroppo, ai tanti appassionati di riunirsi sulle tribune degli autodromi.  “Sport & Business non è un semplice slogan, ma un inedito messaggio con il quale si ribadisce che, attraverso le corse automobilistiche, tutte le imprese, comprese quelle di piccole dimensioni, possono pianificare un reale rilancio in un momento particolarmente critico”.

L’equipaggio composto dal palermitano Giosuè Rizzutto e dal catanese Walter Palazzo ha concluso al nono posto assoluto la 21° Coppa Florio – 12 ore di Sicilia sul tracciato di Pergusa, sesto appuntamento del campionato endurance 24h Series .

Il duo siculo, insieme all’olandese Joroen Bleekemolen e all’argentino Pablo Orero, ha condotto la Porsche 911- II Cup del team Fulgenzi Racing all’interno della top 10, raccogliendo i frutti dell’ottimo lavoro svolto nel corso di questo week-end ad Enna.

Bene anche l’altro equipaggio siciliano iscritto alla gara, ovvero quello formato dal catanese Giuseppe Nicolosi, dal palermitano Michele Merendino, dall’agrigentino di Canicatti Davide Di Benedetto e dall’ennese Simone Patrinicola. 

Dopo un’ottima prima parte di gara, con la settima posizione nell’assoluta e la seconda di categoria, la 911 #916 ha accusato la rottura del semiasse, aspetto che ha costretto i piloti ad una lunga sosta ai box. Il risultato finale, quindi, recita un’11° posto che non rende merito all’ottimo passo gara espresso dai piloti nel corso delle due 6 Ore.

Il successo di questo sesto appuntamento della 24h Series è andato alla Porsche 911 GT3 R dell’equipaggio GPX Racing composto da Robert Renauer, Jordan Grogor, Frederic Fatien e Mathieu Jaminet, seguito al poker tutto statunitense della CP Racing formato da Charles Putman, Charles Espenlaub, Joe Foster e Shane Lewis.

Rispetto alla classifica di ieri c’è stata un’inversione della seconda e della terza posizione, visto che sul gradino più basso del podio troviamo il trio della Car Collection Motorsport, ovvero Rik Breukers-Henk De Jong-Jaap Van Lagen.

Tralasciando il primo classificato, il quale ha concluso la corsa con all’attivo 374 tornate, va segnalata una bella battaglia per le posizioni in zona podio, dato che il secondo, il terzo e il quarto sono giunti sotto la bandiera a scacchi racchiusi in appena quattro giri.

Photo Luca Machetti Photography

SPEED RACER MOTORSPORT

Di Redazione

INDYCAR insider. Tutto su IndyCar Series, Indy Lights, Pro Mazda Championship e USF2000. Seguo anche AutoGP, USAC e World of Outlaws. Kartista nel tempo libero. Follow me on twitter @papix27