Aco e Fia al lavoro per il regolamento prototipi 2014

Sono state rivelate del settimanale inglese Autosport le idee proposte da Aco e Fia per il regolamento 2014 dei prototipi. Il regolamento, che verrà annunciato dettagliatamente prima della 24 ore di Le Mans di quest’anno, avrà come primo punto una riduzione delle dimensioni del 5% rispetto a quelle delle Lmp1 attuali. Per quanto riguarda la veste areodinamica si è deciso di privilegiare le coupé rispetto alle barchette, garantendo però una maggiore visibilità rispetto ai prototipi attuali. L’ala posteriore verrà ulteriormente ridotta nelle dimensioni, ma contemporaneamente ne verrà aumentata l’efficienza. Attualmente allo studio la riduzione della dimensione degli pneumatici anteriori. Novità anche per quanto riguarda la pinna posteriore le cui dimensioni dovrebbero essere ridotte senza pregiudicarne la funzione di evitare decolli. Ma la vera novità sarà l’introduzione della FORMULA BASATA SULL’ ENERGIA DISPONIBILE che imporrà ad ogni tipologia di motore una quantità massima di “energia” utilizzabile durante ogni singolo giro. I motori utilizzati però non potranno superare i 5000 cc. Questo nuovo regolamento, almeno nelle intenzioni iniziali, dovrebbe mettere finalmente alla pari i team ufficiali che stanno studiando sistemi di recupero dell’energia sempre più sofisticati, e i piccoli team che, nonostante risorse economiche inferiori, da sempre hanno dato il loro contributo nelle gare endurance.