Categorie
ACO endurance Le Mans

Le Mans 2011 Preview

 

 

 

 

Ormai manca una poco…. solo una settimana e poi sarà 24 ore di Le Mans. Come tradizione la gara si correrà tra sabato e domenica della seconda settimana di giugno e da quest’anno sarà anche valida come terza gara dell’intercontinental le mans cup.

In questo articolo troverete la presentazione delle quattro categorie presenti in gara, gli orari della settimana e infine come seguire la corsa sia in tv che sul web.

LMP1 (17 iscritti)

Nella classe regina dei prototipi, la LMP1, si dovrebbe assistere per il quinto anno consecutivo ad una sfida tra i team ufficiali di Audi e Peugeot che schierano ciascuna tre esemplari delle nuove R18 e 908. Nonostante il cambio di regolamento voluto da Aco per avvicinare le prestazioni tra i diesel e i benzina, le due auto  (rispettivamente un v6 3,7 litri per Audi e un v8 della stessa cilindrata per Peugeot) dovrebbero ancora avere un vantaggio prestazionale di circa 4-5 secondi al giro rispetto ai benzina presenti al via. Tra gli outsider da tenere  d’occhio il team Oreca, che con la vecchia 908 hdi fap potrebbe sfruttare i problemi di affidabilità di Audi e Peugeot e replicare così il successo della 12 ore di Sebring. Per quanto riguarda i prototipi benzina interessante il debutto della nuova Aston Martin amr-one, che fino ad ora non ha disputato nessuna gara per ritardi di costruzione e mancanza di affidabilità. Da segnalare il ritorno del mito della 24 ore di Le Mans Henry Pescarolo che sarà in pista con tra auto, due affidate al team Oak, e una portata in pista direttamente dal suo team. Un altro team che sulla carta dovrebbe fare bene è il team svizzero Rebellion Racing che porterà in pista due Lola motorizzate Toyota, al ritorno nella Sarthe dopo 12 anni. Poche speranze invece per il team portoghese Asm, che porterà in pista una Zytek, e il team Hope Polevision che sarà al via con una Oreca 01 ibrida dotata di Kers. Iscritto all’ultimo, in sostituzione dell’Hpd del team Highcroft, il team Kronos porterà in pista una Lola Aston Martin del 2010.

Peugeot 908 ©LAT
Audi R18 ©LAT





 

 


 

LMP2 (11 iscritti)

Nella classe lowcost (dal 2011 il prezzo massimo per un’auto di questa classe è fissato in 400.000€ tutto compreso) dei prototipi sarà invece una lotta tra diversi costruttori. HPD, detentrice del successo di classe ma un po’ sottotono in questo inizio di stagione, sarà  rappresentata dal team Strakka e dal team RML, che in questi ultimi giorni ha lavorato furiosamente per ricostruire l’auto distrutta in un incidente ad inizio maggio nella gara di Spa. La Lola, nelle versioni coupè e barchetta, sarà rappresentata dai team Level5 (motorizzata HPD) e dal team Pecom (per loro motore Judd). Anche in questa classe saranno presenti due Pescarolo (affidate anche in questo caso al team Oak) motorizzate con un motore Judd. La vera favorita per la vittoria sembra però essere Oreca, che si presenta in pista con un telaio nuovo battezzato 03 ed il motore Nissan 4.5 litri derivato da quello che corre nel Super Gt giapponese. A rappresentare il costruttore francese ci saranno il team interno, Oreca Matmut, e il team Signatech entrambi supportati ufficialmente da Nissan Japan. Altro motore Nissan per il team Greaves Motorsport che però ha optato per un telaio Zytek. Sempre con un telaio Oreca correrà il team Race performance che però ha deciso di puntare su un motore Judd. Pochissime speranze invece per la Norma motorizzata Judd del team Extreme Limite.

Oreca 03 Signatech ©ACO
HPD arx01d ©ACO


GTEPRO e GTAM (28 iscritti)

Scomparsa la Gt1 alla fine del 2010, resta la Gte a rappresentare le granturismo alla 24 ore di Le Mans. All’interno della classe Gte esistono due classi, una destinata esclusivamente ai piloti professionisti (pro) ed una destinata ai gentleman (am) con un solo pilota pro ammesso per equipaggio e auto in configuazione 2010 o precedente.

GTEPRO

In questa classe sono presenti 18 auto e sei costruttori differenti, motivo per cui si preannuncia una battaglia serrata ed emozionante dall’inzio alla fine della corsa.

La Porsche, vincitrice nel 2010, si ripresenta con il modello 997 affidato al team Felbmayer (2 auto), ad Imsa performance, a Flying Lizard e al team Prospeed tutti e tre rappresentati da una sola auto.

La Ferrari porta in pista la nuova 458 e lo fa con i team AF Corse e Luxury racing entrambi con due auto gommate Michelin. I team Farnbacher ( gomme Hankook) e JMW (Dunlop) portano in pista un’auto a testa.

Bmw, tornata in pista nel 2010, schiera due M3 2011 affidate al team ufficiale Schnitzer gommate Dunlop.

Corvette, dopo la delusione subita nel 2010, porterà in pista due nuove C6ZR1 gommate Michelin.

Meno speranze sembra invece avere l’Aston Martin Vantage gommata Dunlop del team Jota, che ritorna sulla pista di Le Mans a sei anni di distanza dall’ultima apparizione nella Sarthe.

Ultima arrivata è la Lotus Evora Gte, portata in pista dal team Jetalliance, che si presenta a Le Mans con qualche problemino di affidabilità, ma che punta a raccogliere dati in vista dell’edizione 2012 in cui tenterà l’assalto al successo di classe.

GTEAM

Solo 10 auto in questa classe, ma ben cinque sono i costruttori rappresentati.

La Ferrari presenta ben quattro F430 tutte gommate Michelin ed affidate a team esperti come AF Corse, CRS, Krohn Racing e al team JMB.

Tre invece le Porsche iscritte in questa classe portate in pista da Flying Lizard, Proton Competition e Larbre. Anche le Porsche saranno tutte gommate Michelin.

Larbre schiera, oltre alla Porsche di cui si è detto sopra, una Corvette C6 Zr1 versione 2010, che dovrebbe essere, affidabilità permettendo, una delle pretendenti alla vittoria di classe.

Il team Gulf AMR, porta in pista una Aston Martin Vantage con gomme Dunlop.

Il team Robertson, presente da anni nella classe Gt dell’American le mans series, debutta invece a Le Mans con una bellissima, ma anche poco affidabile, Ford Gt gommata Michelin.

BMW M3 ©LAT
Corvette C6ZR1 ©LAT
Ferrari 458 ©LAT
Lotus Evora GTE ©ACO
Aston Martin Vantage ©LAT
Ford GT

Come seguire la gara in tv e su internet

Anche quest’anno la gara verrà seguita interamente, Sin dal Lunedì, dai canali EUROSPORT INTERNATIONAL (disponibile in HD) ed EUROSPORT2 (CH.211-212 Sky Italia)

Ecco di seguito il programma

Lunedì 6-6-2011 19.30 Le Mans 24 Minutes Eurosport

Martedì 7-6-2011 19.30 Le Mans 24 Minutes Eurosport

Mercoledì 8-6-2011 18-20 Prove Libere Eurosport2

Mercoledì 8-6-2011 22-24 Prove di qualificazione Eurosport2

Giovedì 9-6-2011 19-20 Prove di qualificazione Eurosport2

Giovedì 9-6-2011 20-21 Prove di qualificazione Eurosport

Giovedì 9-6-2011 22-24 Prove di qualificazione Eurosport

Sabato 11-6-2011 9-11 Warm Up e Gara Legends 1949-1965 Eurosport

Sabato 11-6-2011 14.15-16.00 Partenza Eurosport

Dalle 16 in poi si alterneranno Eurosport ed Eurosport2 fino alla conclusione della corsa.

Per chi non avesse l’abbonamento a sky internet resta il modo migliore per seguire la corsa con aggiornamenti in tempo reale.

Per seguire la corsa in diretta radiofonica

http://www.radiolemans.com/

Per il live timing e la diretta scritta della gara

www.lemans.org

www.endurance-info.com

www.autosport.com

Entry List

http://www.lemans.org/wpphpFichiers/1/1/ressources/Pdf/2011/24heures_du_mans/2011-liste-equipages-invites.pdf

Spotter’s Guide edizione 2011

http://www.spotterguides.com/images/stories/guides/lemans11_final_s1.jpg

http://www.spotterguides.com/images/stories/guides/lemans11_final_s2.jpg