AutoGP – Monza, Gara 1: Dominio di Campana, sorprendono i rookie Sato e Visoiu

E’ del modenese Sergio Campana la prima affermazione nel campionato AutoGP 2013 che si è aperto oggi con la prima delle due gare programmate sul circuito brianzolo. Una bellissima affermazione per il neo-pilota del team Ibiza, che dopo aver conquistato la prima fila nelle qualifiche del venerdì è scattato molto bene in partenza e si è subito inserito nella lotta per la leadership che era nelle mani del poleman Riccardo Agostini. Suo anche il giro più veloce in gara.

Il giovane alfiere del team olandese MP malgrado la pole faticava visibilmente a tenere dietro i suoi diretti avversari, forse per problemi alle gomme, e così alla fine del primo giro Campana ha portato l’attacco ed è riuscito a passare, involandosi verso la vittoria inanellando una serie di giri veloci che non ha dato modo di recuperare a chi seguiva.

Agostini non è riuscito nemmeno a contenere l’attacco del giapponese Kimiya Sato, che nei primi giri ha recuperato brillantemente dal sesto posto di partenza, favorito anche da alcuni errori altri, e poi una volta raggiunto Agostini ha sferrato l’attacco e si è portato cosi meritatamente secondo. Una bella soddisfazione per patron Sospiri che ha subito creduto nelle doti del giovane pilota nipponico.

Terzo sul traguardo Vittorio Ghirelli, che dopo un breve intoppo al semaforo verde dovuto all’intervento del safety-mode del suo Zytek per via delle alte  temperature, è riuscito a risalire la china sfruttando un’ottima strategia elaborata dal team SuperNova. Purtroppo per lui però è arrivata la doccia fredda nell’immediato dopo gara, quando i commissari gli hanno inflitto una penalità di due secondi per taglio chicane che gli è costato il gradino più basso del podio a favore del solido pilota rumeno Robert Visoiu, bravo al debutto con Ghinzani.

Buon quinto posto per Narain Karthikeyan (terzo pilota più veloce in pista), che dopo la delusione rimediata ieri in qualifica si è rimboccato le maniche ed è riuscito a risalire ben sette posizioni, lottando duramente con Antonio Spavone, cosa che gli è costata anche un innocuo testacoda nelle prime fasi di gara. La sfortuna ha preso di mira Ricci e Roda, entrambi out nei primi giri per noie meccaniche.

Domani gara 2 alle 11.35, con replica su Eurosport2 alle 12.30.

 Sabato 23 Marzo, Gara 1

1 – Sergio Campana – Ibiza – 14 giri 23’40”402
2 – Kimiya Sato – Euronova – 7”575
3 – Robert Visoiu – Ghinzani – 18”895
4 – Vittorio Ghirelli – Super Nova – 19”119
5 – Narain Karthikeyan – Zele – 19”409
6 – Antonio Spavone – Super Nova – 19”907
7 – Riccardo Agostini – Manor MP – 20”700
8 – Luciano Bacheta – Zele – 23”739
9 – Giuseppe Cipriani – Ibiza – 35”169
10 – Max Snegirev – Virtuosi – 44”079
11 – Yoshitaka Kuroda – Euronova – 1’31”620
12 – Michele La Rosa – MLR71 – 1 giro

Giro più veloce: Sergio Campana 1’37”322