AutoGP – Paul Ricard, Gara 2: Giovesi trionfa sotto la pioggia, Kiss non molla

s1_24809

E’ arrivata sotto una pioggia che sembrava essere incessante la prima vittoria di Kevin Giovesi nella AutoGP World Series 2014. Dopo varie pole e ulteriori tentativi andati a male di salire sul gradino più alto del podio l’alfiere del team italiano Eurotech Engineering è riuscito a piazzare la sua Lola davanti a tutti, a partire dall’ungherese Tamas Pal Kiss, sempre più lanciato verso la lotta al titolo con Kimiya Sato, terzo e leader della classifica generale.

Giovesi è stato molto abile a sfruttare tutte le situazioni a suo favore. Nella prima parte di gara è stato abile nel sopravanzare la coppia di testa formata da Michela Cerruti, molto brava a sorprendere Kuroda al via, che è stato il primo ad arrendersi all’attacco di Giovesi. Il team poi ai box ci ha messo del suo concedendo al pilota milanese una sosta pulita e senza le sbavature di ieri. Nel finale poi si è trattato di conservare il comando e resistere al ritorno di Kiss.

Dietro all’ungherese del team Zele ed a Sato, davvero spregiudicato nel voler continuare con l’ala anteriore a metà dopo un contatto, ha concluso il tedesco Markus Pommer ancora secondo in campionato. Quindi la nostra Michela a chiudere la top-5 con una prestazione maiuscola in condizioni d’asfalto davvero particolari.

Ed ora la palla è nelle mani di Tamas Pal Kiss, che tra due settimane nella natia Ungheria, all’Hungaroring di Budapest, potrà dare l’assalto definitivo al trono su cui siede Sato.

Domenica 20 aprile, gara 2

1 – Kevin Giovesi – Eurotech – 22 giri 35’55”396
2 – Tamas Pal Kiss – Zele – 0”963
3 – Kimiya Sato – Euronova – 11”760
4 – Markus Pommer – Super Nova – 13”597
5 – Michela Cerruti – Super Nova – 19”876
6 – Sam Dejonghe – Virtuosi UK – 35”090
7 – Andrea Roda – Virtuosi UK – 44”326
8 – Yoshitaka Kuroda – Zele – 1’14”078
9 – Michele La Rosa – MLR71 – 1’36”366
10 – Giuseppe Cipriani – Ibiza – 1 giro

Giro più veloce: Markus Pommer 1’32”392

Ritirati
Loris Spinelli – 1 giro, prob. meccanici
Niccolò Schirò – non partito

Campionato (top-5)
1.Sato 68; 2.Pommer 55; 3.Kiss 52; 4.Giovesi 36; 5.Cerruti 34

Roberto Del Papa