Zanardi at his best: Parte seconda.

Long Beach 1998.Sul circuito cittadino californiano Zanardi parte solo undicesimo,riesce ad evitare un contatto con Bobby Rahal,ma viene urtato da Scott Pruett riportando un danno alla sospensione anteriore sinistra. Il peggio deve ancora venire:al trentesimo giro,infatti,Alex si ritrova nel bel mezzo di un ingorgo (traffic jam come dicono gli americani). La pista è completamente ostruita,il …

Read moreZanardi at his best: Parte seconda.

Zanardi at his best: Parte prima.

Ieri si analizzavano le differenze tra F1 ed Indycar in termini di valutazione disciplinare dei contatti in gara,da oggi vogliamo,invece,proporre alcune tra le vere e proprie perle regalateci da uno dei più grandi “sorpassatori” dei tempi recenti:il nostro Alex Zanardi. Laguna Seca 1996. Quello al cavatappi ai danni di Bryan Herta è sicuramente il sorpasso …

Read moreZanardi at his best: Parte prima.

f1- indycar: da un estremo all’altro.

In medio stat virtus dicevano i latini e probabilmente non avevano tutti i torti. Agli appassionati di monoposto non sarà sfuggito che le due principali categorie, F1 e IndyCar,nell’ultimo periodo si sono caratterizzate per un approccio del tutto opposto nel giudicare contatti ed incidenti in pista. Formula 1. La tendenza generale degli ultimi anni è …

Read moref1- indycar: da un estremo all’altro.

Dan Wheldon vince la centesima edizione della Indy500

La centesima edizione della Indy 500 non poteva riservare un finale più rocambolesco ed imprevedibile: all’ultima curva del 199° giro, il ventitreenne rookie Jr Hildebrand, passato in testa a tre giri dalla fine grazie ad una migliore gestione del carburante rispetto ai suoi avversari, ha commesso un errore incredibile finendo violentemente a muro e regalando …

Read moreDan Wheldon vince la centesima edizione della Indy500