This week in dirt-Extra: Tony Stewart vince al ritorno nelle sprint cars

-9509ee80f4315266

Venerdì notte Tony Stewart ha fatto il suo ritorno del mondo delle sprint cars al Tri-City Speedway in Michigan ed ha sbaragliato la concorrenza in una gara valevole per il campionato Engine Pro Sprints on Dirt presented by ARP.

E’ stata la prima gara che ‘Smoke’ ha affrontato sul dirt dopo l’incidente al Southern Iowa Speedway in Oskaloosa, Iowa di quasi un anno fa, dove si ruppe la gamba destra compromettendo il proseguo della stagione NASCAR.

Secondo nella sua heat di qualificazione, il tre-volte campione NASCAR Sprint Cup Series (2002, 2005, 2011) ha condotto una gara brillante partendo dalla quinta piazza, prendendo quindi il comando delle operazioni al diciannovesimo dei venticinque giri in programma complice un errore del leader Dustin Daggett nel backstretch. Questa è la seconda vittoria nella SOD per Stewart, la prima dal 2012.

Addirittura a fine gara Tony credeva di aver concluso in seconda posizione e con sua sorpresa si è visto spingere fino alla victory lane.

“Erano undici mesi e mezzo che non facevo una gara in sprint cars e ne sentivo proprio la mancanza” ha detto Stewart appena sceso dalla sua auto con l’onnipresente #14.

 

Engine Pro Sprints on Dirt presented by ARP
Tri-City Motor Speedway – Auburn, MI
Friday July 18, 2014

Engine Pro A-Main (25 Laps): 1. Tony Stewart, 2. Randy Hannagan, 3. Ryan Ruhl, 4. Dustin Daggett, 5. Gregg Dalman, 6. Kyle Pitts, 7. Gavin Hunyady, 8. Brad Lamberson, 9. Brett Mann, 10. Troy Chehowski, 11. Dan McCarron, 12. Joe Geibe, 13. Mark Aldrich, 14. Chase Ridenour, 15. Craig Karazim, 16. Chris Pobanz, 17. Robert Huisken, 18. Eric Smith, 19. Tank Brakenberry. DNS: Andy Chehowski, Ralph Brakenberry.

Lap leaders: Hannagan 1-5, Daggett, 6-18, Stewart 19-25

 

Roberto Del Papa – @papix27