6h Roma, 1 Ora: Bellarosa fa il vuoto, inseguono Cioci e Dracone

La prima ora della 6h di Roma 2016 è all’insegna della Wolf GB08 Tornado della Avelon Formula con al volante Ivan Bellarosa. Partito dalla pole in portacolori del team ufficiale Wolf si è subito portato al comando alla prima curva ed ha poi guadagnato subito secondi su secondi su Marco Cioci, partito in prima fila a bordo della Ligier JSP3 LMP3 della AF Corse, al debutto con il prototipo francese.

Allo scadere della prima frazione di gara il vantaggio si Bellarosa su Cioci è di 30 secondi circa, segno di una certa competitività della barchetta italiana, che anche nelle qualifiche ha tenuto il passo delle LMP3 che alla vigilia avevano i favori del pronostico per la conquista della pole. Per Cioci si parla di una condotta di gara comunque accorta, tanto che il boureau tecnico della Peroni Race ha stabilito per le coupé francesi tre drive-through obbligatori nell’arco delle sei ore di gara.

Terza posizione provvisoria per Francesco Dracone sulla Ligier di BHK, quarto Cencetti che partito dal fondo per non aver preso parte alle qualifiche in seguito ad un incidente nelle libere, ha recuperato grazie ad un bel passo, girando sui tempi dei migliori, scontando tra l’altro ben due dei tre drive-through previsti.

Tra le GT è battaglia tra la Porsche di Autorlando e la BMW Z4 della Borusan, dopo un inizio molto promettente della Huracan del trio turco di Attempto che però nel corso dei giri ha pian piano perso terreno.

Dopo la 1a Ora
1. I. Bellarosa – Wolf GB08T – Avelon Formula – 38 giri
2. M. Cioci – Ligier JSP3 – AF Corse – + 27.809
3. F. Dracone – Ligier JSP3 – BHK – + 1.08.588
4. M. Cencetti – Ligier JP3 – RGP – 1.27.651
5. F. Cuneo – Norma FC – LP – + 1 giro

 

Roberto Del Papa – ph. Mirko Mannocchi