6h Roma 2016, Finale: Eurointernational e Ligier ‘Veni, vidi, vici’

dsc_0018-1web

Veni, vidi, vici’ in pieno stile romano per il team Eurointernational e la loro Ligier JSP3 LMP3, al debutto nella sei ore romana e subito vincenti, anzi, trionfatrici. Il ‘trio maravilla’ Mondini/Dromedari/Uboldi non ha lasciato chance agli avversari capitanati dal trio ‘in rosso’ di AF Corse, non fortunati nel finale ma comunque bravi a tenere per quanto in loro potere il ritmo martellante del leader.

E’ un risultato quasi scontato quello che è maturato oggi al ‘Taruffi’ di Campagnano Di Roma, tanto plausibile era aspettarsi il dominio della coupé transalpina rispetto la concorrenza. Rimarremo comunque sia sempre nell’incertezza visto il forfait dei ragazzi di Avelon per la Wolf che Sabato aveva meritatamente acciuffato la pole, prima del principio d’incendio che ha messo KO la barchetta italiana.

dsc_0025web

Secondo posto meritatissimo per Fisichella, Cioci e Moiseev sulla 488 GT3 come sempre messa a puntino da AF e Kaspersky Motorsports, anche se nel finale la dea bendata ha tirato un brutto scherzo a Cioci, che una volta sdoppiatosi è stato impossibilitato a raggiungere il gruppo dietro la Safety Car per via di una CN2 non in lotta per le posizioni di vertice, che ha bloccato la rimonta.

dsc_0019web

Il gradino più basso del podio è andato alla Lamborghini Huracan GT3 del team Lazarus, che ha sperimentato qui a Vallelunga la futura lineup per il 2017 con il francese Nathanael Berthon, il nostro Nicola De Marco ed il polacco Artur Janosz e a giudicare dal risultato sono piloti che promettono bene.

Nella Bronze Cup dietro la Ligier vincitrice dell’assoluta troviamo la Tatuus PY012 della scuderia Bi&Bi, quarta in generale, con al volante Vito Rinaldi e Marco Biffis. Silver Cup matematicamente assegnata già dopo 3 ore di gara alla BMW M3 V8 24h Special della Pro.Motorsport con la coppia Zanin, Massimo e Filippo Maria.

dsc_0054web

 

Classifica Finale

  1. Ligier JSP3 LMP3 – Eurointernational – 6:01’27″277
  2. Ferrari 488 GT3 – AF Corse – + 54″137
  3. Lamborghini Huracan GT3 – Lazarus + 3 giri
  4. Tatuus PY012 – Bi&Bi – + 7 giri
  5. Porsche 997 GT3R – Autorlando – + 12 giri
  6. Mercedes AMG GT3 – MDC Sports – + 13 giri
  7. Ferrari 488 GT3 – Easy Race – + 16 giri
  8. Wolf GB08 – Avelon – + 25 giri
  9. Lamborghini Huracan GT3 – Ombra – + 31 giri
  10. Wolf GB08 – Emotion – + 54 giri
  11. BMW M3 V8 24HSP – Pro.Motorsport – + 55 giri
  12. Wolf GB08 – LP Racing – + 57 giri

Ritirati

Renault RS01 – Oregon – prob.meccanici + 77 giri

Giro più veloce

Giorgio Mondini – Ligier JSP3 LMP3 – 1’31″387 a 160.920 km/h

 

Roberto Del Papa – @papix27

ph. Mirko Mannocchi