6h di Roma, 5a Ora: Jensen vola sotto la pioggia, Avelon sugli scudi

Gara bagnata gara fortunata, almeno per Mikkel Jensen, portacolori del team AF Corse che sta letteralmente volando sotto la pioggia, iniziata a cadere alla soglia dell’ultima ora di gara. Il forte pilota danese gira sul piede del minuto e 49 scarsi, molto più veloce del suo diretto concorrente Guglielmo Belotti che sulla Wolf di Avelon tiene il ritmo del minuto e 51 secondi.

Jensen aveva iniziato la sua rimonta su Belotti già all’inizio del suo stint, quando con il giro record della gara di 1’30″611 riusciva a rosicchiare secondi su secondi alla Wolf GB08 Tornado #45 fino a quel momento saldamente al comando.

La pioggia, comunque sia non copiosa, ha forzato tutti ad uno stop fuori programma, tant’è che la pit-lane si è affollata nel medesimo momento, assistendo ad una vera scena stile NASCAR più che in stile endurance, con tutti i meccanici impegnanti insieme a montare le gomme rain. Lancieri, terzo sulla Ligier di BHK a due giri dalla coppia di testa, è rimasto in auto ma è stato autore di un piccolo fuori programma al tornantino, dove è andato lungo senza conseguenze particolari. Quarta la terza LMP3 in pista quella di RGP con Cencetti in cockpit.

Tra le GT la Lamborghini Huracan della Attempto Racing ha guadagnato il volante con il sorprendete trio tutto turco. Insegue la Mercedes AMG GT della MDC, a pari giri, in lizza per il titolo GT nella 3h Endurance Champions Cup.

Classifica 4 Ora

1. 4 JENSEN M. – Ligier JSP3 – AF Corse – 178 giri
2. 45 BELOTTI G. – Wolf GB08 T – Avelon Formula – +1′:35”
3. 735 LANCIERI G. Ligier JSP3 – BHK Motorsport – +2 giri
4. 134 CENCETTI M. – Ligier JSP3 – RGP Motorsport – +5 giri
5. 6 ARKIN A. – Lamborghini Huracan – Attempto Racing – +9 giri