ALMS: Luhr e Graf vincono anche a Lime Rock

Nei rally, fino allo scorso anno, c’era l'”effetto Loeb”, ossia la diffusa rassegnazione al vedere il cannibale francese imporsi in ogni gara (o quasi). In NASCAR, con Jimmie Johnson, accade più o meno la stessa cosa. Ora, però, la definizione rischia di poter essere estesa anche all’American Le Mans Series. Già, perché sono ancora una volta Lucas Luhr e Klaus Graf a trionfare facendo loro il Northeast Grand Prix, quarto appuntamento stagionale.

Nelle prime fasi di gara l’equipaggio tedesco è stato subito sopravanzato e messo in difficoltà dalla Lola#16 del team Dyson, che sembrava in grado di interromperne il dominio. Al momento del primo cambio pilota, però, si è verificato un problema con le cinture di sicurezza che ha impedito a Guy Smith di ripartire rapidamente. Quando ancora mancava un’ora e quarantasette minuti dalla fine la corsa per la vittoria assoluta era già terminata.

Tutt’altro scenario nella categoria P2. Con una manovra al limite Ryan Briscoe, in coppia con Scott Tucker, è riuscito ad avere ragione di Guy Cosmo (coadiuvato da Scott Sharp) a soli tre minuti dalla conclusione delle tre ore di gara, legittimando la pole position ottenuta in qualifica. I commissari di gara hanno sanzionato i vincitori con una penalità: l’equipaggio della vettura #551 rimane al primo posto di classe ma non guadagna i 20 punti del primo posto, bensì i 13 del terzo. Il punteggio pieno va a Cosmo/Sharp, mentre i 16 punti del secondo posto vanno a Marino Franchitti e allo stesso Tucker, che hanno portato la #552 in terza piazza.

Tra le Oreca del Prototype Challenge la #9 di Bruno Junqueira e Duncan Ende ha prevalso di misura sulla #05 di Colin Braun e Jonathan Bennett in una corsa combattutissima dall’inizio alla fine.

Lotta anche in GT, dove la BMW Z4 GTE #56 del Team RLL guidata da John Edwards e Dirk Müller ha preceduto la rimontante Chevrolet Corvette di Antonio Garcia/Jan Magnussen e la vettura gemella di Maxime Martin/Bill Auberlen.

Spencer Pumpelly e Nelson Canache Jr. si sono invece aggiudicati la classifica del GT Challenge a bordo della Porsche 911 #45 preparata dal Flying Lizard Motorsport. Seguono altre due vetture della Casa di Stoccarda, quelle di Jan Heylen/Mike Hedlund e Damien Faulkner/Ben Keating.

L’ALMS tornerà in pista a Mosport, in Canada, tra il 19 e il 21 Luglio.