Categorie
GT Italia

Ferrari-Zampieri e Agostini-Mancinel si impongono a Misano nel Campionato Italiano Gran Turismo Sprint

Misano, ventisette equipaggi al via del Campionato Italiano Gran Turismo Sprint

Saranno 27 gli equipaggi che inaugureranno la serie Sprint del Campionato Italiano Gran Turismo 2020 le cui prime due gare sono in programma  in questo fine settimana al Misano World Circuit. Dopo la partenza dell’Endurance al Mugello, la Sprint si presenta sul tracciato romagnolo al gran completo e sigla il primo record stagionale di vetture iscritte, tra cui quelle della classe GT Cup assenti sul tracciato toscano, che vanno ad aggiungersi  alle GT3 e GT4.

GT3: Sono ben 14 le GT3 presenti a Misano, tra cui l’Audi R8 LMS di Agostini-Mancinelli, reduce dalla bella vittoria del Mugello. Considerato l’ottimo risultato della gara toscana, sarà questo di Audi Sport Italia l’equipaggio da battere, nonostante l’assenza del grande protagonista dell’avvio della serie Endurance, Mattia Drudi. Del resto Riccardo Agostini è il campione in carica della serie Sprint e Daniel Mancinelli è uno dei piloti GT più forti a livello internazionale, caratteristiche che ne fanno un equipaggio di indubbio valore e  tra i candidati alla vittoria finale.

Con l’obiettivo del titolo assoluto, inizierà a Misano la stagione Sprint anche Alessio Rovera, anche lui campione in carica, che dividerà la Ferrari 488 dell’AF Corse con Giorgio Roda dopo il bel quarto posto al Mugello  in equipaggio con Antonio Fuoco. La compagine piacentina porterà in pista anche  la seconda vettura per Cressoni-Mann, mentre le altre 488 saranno schierate da Easy Race per Michelotto-Hudspeth, anche loro al via al Mugello, e da RS Racing al rientro nella serie tricolore  con l’equipaggio Di Amato-Vezzoni, vice campioni PRO-AM 2019.

Quattro le Lamborghini Huracan iscritte, due del VSR con Nemoto-Tujula e Kroes-Pulcini, una ciascuna per Imperiale Racing, con Venturini-Galbiati, terzi al Mugello in equipaggio con Postiglione, e per LP Racing con Cazzaniga-Marcucci, squadra che conferma l’impegno nella serie Sprint dopo la vittoria AM del 2019. Saranno due le Porsche GT3 R, quella di Venerosi-Baccani (Ebimotors) e di Cassarà-De Giacomi con i colori Dinamic Motorsport, team al debutto nella serie tricolore, e altrettante saranno le Mercedes AMG GT3 dell’AKM Motorsport affidate al campione 2018 Daniel Zampieri assieme al 17enne Lorenzo Ferrari e a  Giorgio Roda che farà coppia con Loris Spinelli.

Oltre che nell’Endurance, saranno al via della serie Sprint anche Stefano Comandini e il 17enne tedesco Marius Zug al volante della BMW M6 GT3. Carichi dopo l’ottimo secondo posto del Mugello in equipaggio con Alexander Sims, i portacolori di BMW Team Italia-Ceccato Motors Racing Team si presentano al  primo dei quattro week end stagionali con le carte in regola per lottare per il titolo.

GT4: Record di iscritti anche nella classe GT4, ben 10 rispetto ai 4 scesi in pista al Mugello. E proprio i protagonisti della prima gara Endurance  saranno i favoriti per il primo week end stagionale della serie Sprint che vede nel duello Porsche-BMW-Mercedes il leit motive del campionato 2020. Con i colori Porsche saranno della partita Gnemmi-Pera, vincitori al Mugello assieme a  De Castro, ma in questa occasione il pilota di Rho sarà in coppia con Gianluigi Piccioli sulla seconda vettura dell’Ebimotors. Le Cayman, in questa occasione saranno ben quattro, grazie al debutto nella serie tricolore del Centro Porsche Ticino che a Misano schiererà  le due 718 per Matteo Arrigosi-Adriano Pan e Daniel Webster-Giacomo Riva.

Raddoppiano anche le BMW M4 GT4, con la GT bavarese di Paolo Meloni del W&D Racing Team, squadra al debutto nella serie tricolore, che andrà ad aggiungersi alla vettura ufficiale di BMW Team Italia-Ceccato Motors Racing Team di Guerra-Riccitelli, secondi al Mugello in equipaggio con Nicola Neri.

Ben quattro, invece, le Mercedes AMG GT4 che saranno impegnate lungo i 4.226 metri del tracciato romagnolo, di cui tre della Nova Race. Con i colori della compagine varesina, oltre al team owner  Luca Magnoni, presente al Mugello in coppia con il norvegese Schjerpen,  si cimenteranno Marchetti-Mantori, già al via nella scorsa edizione, e i debuttanti nella serie tricolore Luca Segù e Francesco De Luca.  La quarta vettura del marchio di Affalterbach sarà affidata alla SVC SM che schiererà il rookie Jodi Vullo e un pilota di grande esperienza come Andrea Belicchi nell’ambito di una partnership  tra Scuderia Villorba Corse e Trivellato Racing.

GT CUP: Rispetto alla prima gara Endurance dove non erano presenti vetture GT Cup, a Misano sono tre le vetture iscritte. La classe riservata alle vetture che animano i rispettivi trofei monomarca ospita due Ferrari 488 Challenge e una Porsche 991 4.0. Con la Rossa di Maranello debutterà nella serie tricolore il team SR&R cche schiera l’equipaggio composto da Luca Demarchi e dal campione in carica della GT3 Light, Gian Piero Cristoni, mentre sulla seconda Challenge con i colori Easy Race saliranno Matteo Greco e il campione in carica GT4 Endurance  Riccardo Chiesa. I colori Porsche, infine, saranno rappresentati dalla Duell Motorsport che schiererà una vettura della Carrera Cup Italia per due vecchie conoscenze del GT tricolore, il siciliano Vincenzo Sauto e il laziale Gianluca Carboni.

Saranno Loris Spinelli (Mercedes AMG GT3) e il campione in carica della serie Sprint, Alessio Rovera (Ferrari 488 GT3), a partire dalla pole position nelle due gare del primo round del Campionato Italiano Gran Turismo Sprint in corso al Misano World Circuit.

Il portacolori dell’AKM Motorsport, con il tempo di 1’32.598, scatterà al palo in gara-1 in programma nel pomeriggio, e troverà al suo fianco la Ferrari 488 GT3 (RS Racing) di Daniele Di Amato (1’32.688), mentre dalla seconda fila andranno a posizionarsi l’Audi R8 LMS (Audi Sport Italia) di Daniel Mancinelli (1’32.772) e la BMW M6 GT3 (BMW Team Italia) di Stefano Comandini (1’33.169).

Dalla terza fila scatteranno il 17enne Mattia Michelotto (1’33.261), al volante della Ferrari 488 GT3 dell’Easy Race e il giapponese Yuki Nemoto (1’33.377) con la Lamborghini Huracan del VSR, precedendo le Lamborghini Huracan GT3 di Kikko Galbiati (1’33.489) con i colori Imperiale Racing e Lorenzo Marcucci (1’33.544), portacolori dell’LP Racing.

In gara-2, in programma domani, prima fila tutta Ferrari-AF Corse, con Rovera, che grazie al crono di 1’32.292, si andrà a posizionare in pole e sarà affiancato dal compagno di squadra Matteo Cressoni (1’32.392). Dalla seconda fila scatteranno il 17enne tedesco Marius Zug (BMW M6 GT3-BMW Team Italia) che ha fatto fermare i cronometri a 1’32.442, e l’altro campione in carica della serie Sprint, Riccardo Agostini (Audi R8 LMS-Audi Sport Italia) accreditato del crono di 1’32.507.

Il singaporeano Sean Hudpseth (Ferrari 488-Easy Race) con il tempo di 1’32.832 andrà a posizionarsi in terza fila affiancato dal portacolori dell’Imperiale Racing, Giovanni Venturini, che al volante della Lamborghini Huracan ha staccato il tempo di 1’32.885, mentre alle loro spalle troveranno posto le due Lamborghini Huracan di Riccardo Cazzaniga (LP Racing) e Danny Kroes (VSR), accreditati, rispettivamente, di 1’33.179 e 1’33.589.

Le due pole della classe GT4 sono state firmate da Andrea Belicchi (1’41.362), che ha portato al debutto la Mercedes AMG GT4 della Scuderia Villorba Corse e da Riccardo Pera (Porsche Cayman GT4-Ebimotors) che ha fatto fermare i cronometri a 1’41.461, mentre nella GT Cup, bis della Ferrari 488 Challenge dell’Easy Race che in entrambe le sessioni ha prevalso con Matteo Greco (1’36.159) e il campione in carica della GT4 Endurance, Riccardo Chiesa

E’ di Riccardo Agostini e Daniel Mancinelli (Audi R8 LMS) la vittoria in gara 1 della prima prova del Campionato Italiano Gran Turismo Sprint disputata nel tardo pomeriggio al Misano World Circuit. L’equipaggio di Audi Sport Italia, ha preceduto di 2”188 la BMW M6 GT3 di Comandini-Zugg (BMW Team Italia) e di 3”361 la Lamborghini Huracan GT3 di Nemoto-Tujula (VSR). Nella GT4, la vittoria è andata a Francesco Guerra e Simone Riccitelli (BMW M4 GT4-BMW Team Italia), mentre nella GT Cup sono saliti sul gradino più alto del podio Sauto-Carboni (Porsche 991 4.0-Duell Motorsport).

Si è decisa in sala commissari la classifica di gara 2 del round inaugurale del Campionato Italiano Gran Turismo Sprint disputato al Misano World Circuit. Nel post gara, Kikko Galbiati e Giovanni Venturini, che avevano tagliato per primi il traguardo al volante della Lamborghini Huracan GT3, sono stati penalizzati di 5 secondi per comportamento giudicato scorretto in pista in occasione del contatto con la Ferrari 488 GT3 di Roda-Rovera (AF Corse), avvenuto a quattro giri dalla conclusione. In seguito alla decisione dei commissari sportivi, i portacolori dell’Imperiale Racing sono stati retrocessi in settima posizione e la vittoria è stata assegnata a Lorenzo Ferrari e Daniel Zampieri al volante della Mercedes AMG GT3 della AKM Motorsport, davanti a Roda-Rovera (Ferrari 488 GT3-AF Corse) e all’equipaggio di Audi Sport Italia Agostini-Mancinelli (Audi R8 LMS).

Nelle altre classi, vittoria di Segù-De Luca, al volante della Mercedes AMG GT4 della Nova Race davanti a Gnemmi-Pera (Porsche Cayman-Ebimotors) e Belicchi-Vullo (Mercedes AMG GT4-Villorba Corse), mentre nella GT Cup Chiesa-Greco (Ferrari 488 Challenge-Easy Race) sono saliti sul gradino più alto del podio davanti a De Marchi-Cristoni (Ferrari 488 Challenge-SR&R).

Photo Luca Machetti Photography

SPEED RACER MOTORSPORT

Di Redazione

INDYCAR insider. Tutto su IndyCar Series, Indy Lights, Pro Mazda Championship e USF2000. Seguo anche AutoGP, USAC e World of Outlaws. Kartista nel tempo libero. Follow me on twitter @papix27