GT Italia: arriva la Nissan, confermata la M6 e tra gli equipaggi….

bmw_m6_106bmw_1

Come vi avevamo anticipato nella nostra presentazione, alla fine è arrivata l’ufficialità sia per la Nissan GT-R della Drive Technology Italia che per la BMW M6 della ROAL Motorsport, mentre alcuni team hanno chiuso le fila delle proprie formazioni. Ma andiamo per ordine e vediamo quali sono le ultime novità nel Campionato Italiano Gran Turismo.

La Drive Technology Italia è riuscita a ottenere lo status di “team official client” – probabilmente qualcosa di simile all’ Aston Martin Racing Team Partner per la Solaris Motorsport – da parte di Nissan, con annesso tutto l’aiuto e l’appoggio tecnico disponibile della JRM, la factory che cura lo sviluppo della GT-R per conto della NISMO. Al settimo cielo Marco Panzavuota, team principal di Drive Technology, che si assicura così la vettura che ha vinto la classe PRO del Blancpain Endurance 2015. Rispetto alla macchina che si è vista in pista nel 2014, Panzavuota assicura che si tratta di una vettura completamente diversa, rinnovata e decisamente più competitiva. Al momento rimane ancora top secret la composizione dell’equipaggio.

nissan_nismo_gt-r_gt3

Sul fronte BMW, la ROAL Motorsport conferma l’ingresso di una nuovissima M6 GT3 nel campionato italiano Gran Turismo, impegno che si affianca a quello internazionale nel Blancplain. Per quanto riguarda casa nostra, come vi avevamo anticipato la vettura tedesca sarà affidata al rientrante Cerqui e al confermato Comandini. L’M6, che ha già coperto oltre 600 km di test ad Adria ed altrettanti sta per farne, avrà il numero 15 sulle portiere, lo stesso con cui il team principal Ravaglia si è imposto nel DTM. Nel BES, invece, la ROAL schiererà Stefano Colombo, Max Koebolt e Giorgio Roda nella Endurance Cup.

Sul fronte equipaggi, c’è da registrare che non sarà Marcello Puglisi a condividere con Francesco Sini l’abitacolo dell’Aston Martin della Solaris Motorsport, aprendo così improvvisamente le porte del mercato per un volante comunque molto ambito. Nel frattempo, la Black Bull Racing ha ufficializzato Stefano Gai e Mirco Venturi sulla nuovissima Ferrari 488 GT3, componendo così un duo che entra di diritto tra i favoriti nella classe Super GT3.

Credit: Stephane Azemard\NASCAR Whelen Euro Series
Credit: Stephane Azemard\NASCAR Whelen Euro Series

Per quanto riguarda la SuperGT Cup – 7 al momento le vetture attese -, Francesca Linossi, campionessa Lady in carica della NASCAR Whelen Euro Series, potrebbe fare il suo ritorno nel campionato Italiano GT. La bresciana ha provato nei giorni scorsi la Huracan dell’Antonelli Motorsport ad Adria e potrebbe prendere parte a tutta la stagione 2016.

Nella GT Cup, infine, la Ebimotors ha chiuso gli equipaggi per le due Porsche 997: su una Tommy Maino sarà affiancato dall’esperto Nicola Benucci, mentre sull’altra si alterneranno i fratelli Carlo e Lino Curti, al loro debutto in GT.

Massimiliano Palumbo