Il Ringhio di Sini – La Rinascita

Sini69

Una lotta contro il tempo: ecco cosa è stato questo periodo tra la gara del Mugello e quella di Brno!

Appena tornati in officina abbiamo iniziato a smontare la macchina pezzo per pezzo e immediatamente abbiamo fatto partire l’ordine dei ricambi…negli USA! Si, perché la nostra vettura non è europea e dunque ogni volta che ci serve qualcosa dobbiamo aspettare che arrivi dagli Stati Uniti.

E come da tradizione, ogni volta cominciano le lotte con la dogana, le spedizioni e quant’altro…Risultato: i pezzi sono arrivati solo 15 giorni fa! In 5 giorni il nostro carrozziere ha fatto il miracolo ma quando il telaio nudo e crudo, una volta completamente rimesso a nuovo, è tornato nel nostro capannone era già mercoledi 11!

A quel punto io, Matteo e Pino ci siamo guardati in faccia e ci siamo detti: “Facciamo noi questa volta il miracolo: portiamo la Principessa a Brno! Senza se e senza ma, dobbiamo farcela!!

Al termine di tutto questo posso solo dire una cosa: GRAZIE RAGAZZI!!!
Hanno lavorato con il caldo asfissiante della scorsa settimana, alzandosi tutti i giorni alle 5 del mattino senza fermarsi un attimo. Io ho dato loro tutto il mio contributo per cercare di velocizzare le cose, ho cercato nel mio piccolo di fare quello che potevo.

Abbiamo passato tutto il weekend in officina, avremo dormito si e no 6 ore in 2 giorni ma alla fine, credetemi, è stato emozionante rivedere la Camaro in tutto il suo splendore!

10430839_683179278385915_3382185368479017416_n

Ormai è già tempo di scendere in pista, domani si inizia. Voglio regalare a tutti i costi il massimo risultato possibile alla squadra: li voglio ringrazia con la vittoria!!! La macchina è in gran forma e io sono determinato a riscattarmi, il Mugello non l’ho ancora digerito!

La pista mi piace molto e qui l’anno scorso avrei potuto chiudere secondo in Gara 2 senza l’incidente con Liuzzi, ma vabbè è acqua passata. Quest’anno la Mercedes di Baldan avrà 50 kg di zavorra e qualcosa lo caricheranno anche le BMW. Noi, invece, saremo completamente scarichi e proprio per questo dobbiamo assolutamente attaccare.

Mercedes e BMW ok, ma occhio a non sottovalutare le Audi: qui Kotska gioca in casa e sarà un osso decisamente duro. Avrà dalla sua parte il calore del suo pubblico, ma io spero di dare loro un “dispiacere” cercando di stargli davanti… Purtroppo questa volta non avrò l’aiuto di Mimmo con la Lumina e la cosa mi dispiace molto. Non lo merita Mimmo che ha sempre dato il massimo e non lo merita sopratutto lei, la Lumina: quest’anno è l’unica vettura sempre andata a podio! Spero di rivederla a tempo pieno nelle prossime due gare in Germania tra Settembre e ottobre.

Noi ora siamo carichi e la Solaris va in Repubblica Ceca a testa bassa, sempre con il massimo rispetto degli avversari ma con un solo obiettivo: tagliare il traguardo per primi!

Abbiamo bisogno del vostro tifo e del vostro supporto anche da casa questa volta!
Vi aspettiamo tutti, sempre al grido di Camaroooooooo!!!

 

autografo sini