Il Ringhio di Sini – Brno, che peccato!

Eccomi qua a scrivere sicuramente il “Ringhio” più difficile da quando è cominciata questa rubrica.

Veniamo da un weekend decisamente deludente per l’epilogo finale. Partiamo dall’inizio. Arriviamo in circuito il giovedi sera dopo un viaggio di 1200 km in macchina passato per 1100 sotto la pioggia!! Vabbè mi sono allenato un pò!! ahahah
Venerdi montiamo tutto e inspiegabilmente alle 22 eravamo tutti in hotel, mai successo, un autentico miracolo!! Avevamo fatto un bel lavoro a casa e tutto era pronto per il weekend. Il Sabato parte decisamente bene, il primo turno di prove libere, nonostante la pista fosse nuova per me, inizia molto bene e comando la sessione fino a 30 secondi dal termine, quando solo Morbidelli riesce a superarmi! Nel secondo turno di libere proviamo differenti soluzioni e siamo comunque quinti assoluti, non lontani da chi ci precedeva. La delusione arriva nelle qualifiche con una pista molto più gommata su cui la nostra Camaro non si è adattata e per questo motivo ci qualifichiamo solo decimi. Fa parte del gioco, la vettura è nuova, la conosciamo ancora poco e dunque il set up andava rivisto. Lavoriamo fino a tardi insieme al nostro telemetrista e troviamo una buona soluzione per gara 1.

Sensazione confermata in gara, infatti riesco a fare una buona rimonta andando a prendere il sesto posto finale. Tuttavia in gara 1 arriviamo alla fine con le gomme davvero alla frutta, decidiamo così di intervenire ancora sul set up con alcune mosse azzardate. Per noi ogni gara è un ulteriore test per capire la vettura, dunque era giusto provarci! Subito, all’inizio di gara 2 mi accorgo che le mosse erano state molto valide! Riesco agevolmente a passare la Jaguar che mi precedeva e a scambiarmi la posizione con Liuzzi in un bel duello prima dell’ingresso della safety car.

946956_10200663260478424_125112118_nEro secondo e sinceramente ero convinto di poter tenere la posizione fino alla fine, perchè sentivo molto meglio la mia vettura. Al restart Tonio mi attacca e riesce a passarmi in  accelerazione, ma mi attacco al suo paraurti e piacevolmente mi accorgo di avere un ritmo molto buono. Appena qualche curva dopo, Liuzzi fa un errore arrivando molto lungo in una staccata, lasciandomi tutto lo spazio per superarlo. Purtroppo però sbaglia clamorosamente l’incrocio di traiettorie successivo colpendomi violentemente con la sua ruota anteriore sulla mia posteriore destra, stallonandomi la gomma e distruggendomi di fatto la fiancata! Come se non bastasse, la carambola successiva mi ha spinto contro il guardrail disintegrando anche il paraurti anteriore. Un disastro insomma! Un vero peccato, il primo podio della Camaro è sfumato in un attimo!

Il dopo gara poi è stato anche più amaro: vengo infatti chiamato in direzione gara per raccontare l’incidente e i commissari mi riferiscono che Tonio sosteneva che io lo avessi tamponato in entrata di curva e che per quel motivo lui aveva fatto l’errore. Naturalmente spiego che non era andata assolutamente in quel modo, proponendo di far vedere il mio camera car. Ci tengo a precisare che a me poco importava, può accadere di sbagliare, siamo umani e corriamo con vetture da 600 cavalli, è normalissimo. Però mi è molto dispiaciuta la bugia in direzione gara, da Tonio non me lo aspettavo.

A fine giornata poi c’è stato un piccolo chiarimento con parziali scuse da parte sua, che in parte hanno ricomposto l’accaduto: Tonio sostiene che comunque in uscita di curva è stato un normale incidente di gara, a mio modo di vedere lo avevo superato con tutta la vettura dunque semplicemente sarebbe bastato alzare il piede dal gas…

Vabbè, ormai queste sono solo parole, ci dovremo rifare allo Slovakia Ring!
Mi fa piacere per Berton che ha vinto la corsa, se lo è davvero meritato!

Noi continueremo a lavorare perchè non siamo ancora al top, e mi spaventa molto vedere che le Mercedes con 50 kg di zavorra hanno fatto pole e vittoria, speriamo che il balance rimetta le cose a posto.

A presto

Ringhio!
autografo sini

 

 

 

Per seguire Francesco

La sua pagina Facebook

La pagina Facebook del team, la Solaris Motorsport

Il sito della Solaris Motorsport