Il Ringhio di Sini – Zolder, tra gioie e dolori

Crash crash e ancora crash…questa è la parola più ricorrente negli ultimi tempi!

Ho tastato il guard rail ceco, quello slovacco, potevo mica farmi mancare le gomme di Zolder?? E che siamo pazzi?! E infatti, in gara 1 un bel botto da 4 g e oltre…

Vabbè, scherzi a parte, una brutta avaria alla pompa dei freni anteriore mi ha fatto prendere una bella strizza e, diciamo la verità, è andata bene così. La dinamica poteva essere molto peggiore!

Purtroppo abbiamo provato tutto per fare gara 2, ci sarebbero voluti 10 minuti in più per fare lo spurgo dei freni, la macchina era stata riparata. Peccato!

Il weekend era partito molto bene ,e grazie alle modifiche fatte tra Slovacchia e Zolder, la Camaro comincia ad andare forte: nelle prove libere ero al comando fino a pochi minuti dalla fine per poi chiudere terzo.

In qualifica ero convinto di poter lottare per le posizioni di testa ma i primi problemi ai freni me lo hanno impedito; una svista sulla carreggiata anteriore ci ha poi relegato in ultima posizione! Il regolamento è il regolamento, facciamo mea culpa. Per pochi millimetri siamo stati retrocessi, ma dobbiamo solo prendercela con noi stessi!

In gara 1 il mio obiettivo era quello di rientrare nei primi 8 per poi giocarmi gara 2, mi stava anche riuscendo bene, infatti non appena libero dal traffico stavo andando a prendere il gruppetto davanti girando 1 secondo più forte, un vero peccato!

Passiamo però alle note positive, finalmente la Solaris ha portato in pista due vetture in questo 2013! Infatti alla guida della Lumina c’era Mimmo Schiattarella, alla sua primissima esperienza al volante della nostra Superstars e devo dire che non è andato per nulla male!

In gara 2 è stato a ridosso del gruppetto del podio in sesta posizione quando purtroppo un errore lo ha costretto al testacoda e allo spiattellamento dell’anteriore sinistra.

Ma che show! Che spettacolo! Un pilota davvero forte e soprattutto una bellissima persona. Si è stabilito subito un gran bel rapporto con tutto il team e faremo di tutto per continuare insieme. Sono sicuro che noi possiamo essere utili a lui e soprattutto lui a noi con la sua enorme esperienza, c’è stata subito una gran complicità tra noi due nella ricerca del giusto setup e nell’analisi della telemetria e questo fa ben sperare per il futuro!

Insomma un gran benvenuto a Mimmo!

Una nota amara invece è stata la terribile notizia arrivata da Le Mans: la scomparsa di un grandissimo campione e di un grande appassionato!
Allan Simonsen, una vita fatta di grandi vittorie, stroncata all’apice della sua carriera, al comando della corsa più importante del mondo dopo aver fatto la pole position, il destino è davvero beffardo!

La sua morte mi ha molto toccato, conoscevo Allan e avevo debuttato in Le Mans Series proprio con la sua tuta, visto che lui aveva corso con la KSM a Le Mans l’anno precedente e con lui avevo fatto anche la 24 di kart. E’ vero, c’è sempre una componente di rischio nelle corse, ma quando succede è difficile da accettare.

Come si dice, the show must go on….

autografo sini

 

Per seguire Francesco

La sua pagina Facebook
La pagina Facebook del team, la Solaris Motorsport
Il sito della Solaris Motorsport