Categorie
endurance Le Mans

Le Mans, 18^ ora – Le posizioni vanno via via consolidandosi

Il terzo quarto di gara è stato funestato da inconvenienti: prima un violento scroscio di pioggia ha bagnato la pista durante la notte, poi una volta sorto il sole sono state due lunghe safety car a neutralizzare la corsa.

La classifica in LMP1 non cambia. L’Audi #2 di Kristensen comanda con un giro di vantaggio sulle Toyota #8 e #7. Quarta è la e-tron quattro #3 di Lucas Di Grassi mentre il quinto posto della Lola Rebellion #13 è messo in discussione da un incidente nel quale Andrea Belicchi ha distrutto l‘anteriore del suo prototipo. Ad approfittare di questa disavventura  la vettura #1, guidata ora da Marcel Fassler.

OAK Racing si prepara a sbancare la classe LMP2. La compagine francese piazza le Morgan-Nissan #35 di Gonzalez e #24 di Heinemeier Hansson al primo e secondo posto, ottavi e noni della classifica assoluta. Terzo il Graves Motorsport con l’esordiente Jann Mardenborough alla guida della barchetta #42.

Bruno Senna (Aston Martin #99) conduce tra le GTE Pro, seguito da Bernhard su Porsche e Dumbreck su un’altra delle Aston ufficiali. La categoria Amatori vede in testa Bourret, a bordo della Porsche #76 dell’IMSA Performance Matmut. Dietro di lui Lorenzo Casè e Patrick Dempsey, vero mattatore dell’attenzione mediatica.

Di Edoardo Vercellesi

Classe 1997, dall'età di 3 anni segue ogni tipo di competizione a due e quattro ruote, crescendo adorando i protagonisti della Superbike dagli ultimi anni '90 in poi (su tutti Ben Bostrom e Akira Yanagawa). Telecronista del CEV per Sky Sport, columnist a tutto tondo e in precedenza responsabile endurance americana, per Motorsport Rants tiene la rubrica sul mondo delle due ruote "Semaforo Verce" e cura la copertura della 24 Ore di Le Mans.