Ganassi conquista la sua prima 12 Ore di Sebring

Un decisivo allungo nell’ultimo quarto d’ora ha regalato al Chip Ganassi Racing il successo nella 62^ edizione della 12 Ore di Sebring. A chiudere sul gradino più alto del podio è l’equipaggio numero #01 formato da Marino Franchitti, Memo Rojas e Scott Pruett, seguiti da Dalziel/Sharp/Brabham e Barbosa/Fittipaldi/Bourdais.

La vittoria di un DP era prevedibile, ma gli equipaggi P2 di Extreme Speed Motorsports e Oak Racing (al quarto posto con Pla/Brundle/Yacaman) hanno dato battaglia dall’inizio alla fine, rivelandosi competitivi come auspicato prima del weekend. Brown/Van Overbeek/Pagenaud occupano la quinta piazza precedendo Karam/Kanaan/Dixon e Taylor/Angelelli/Taylor.

Giornata trionfale per Core Autosport, che trionfa sia nel Prototype Challenge con Braun/Bennett/Gue che in GTLM con Long/Christensen/Bergmeister. Bruno Junqueira, in equipaggio con Duncan Ende e David Heinemeier Hansson, è stato il principale oppositore della formazione bianco/arancio nella classe PC, mentre tra le GT Le Mans si sono messe in mostra la SRT #93 di Bomarito/Wittmer/Bell e la BMW di Auberlen/Priaulx/Hand, rispettivamente seconda e terza.

Potter/Lally/Seefried si sono aggiudicati l’alloro nella divisione GTD precedendo a Ferrari #555 vincitrice a Daytona e guidata in questa occasione da Sweedler/Bell/Mediani/Segal.

I risultati completi della 12 Ore di Sebring