Ganassi e Ford tornano al successo in Texas, dominio Viper nelle classi GT

Scott Pruett e Memo Rojas trionfano nella “Lone Star Le Mans” ad Austin, penultimo appuntamento del Tudor Championship 2014, con una gara impeccabile e anche leggermente fortunata: la EcoBoost Ford #01 del Team di Chip Ganassi si è infatti ritrovata senza benzina subito dopo aver tagliato il traguardo sotto la bandiera a scacchi, dopo che Pruett già negli ultimi due giri aveva lamentato via radio la perdita di potenza del motore a causa dello scarso livello di carburante. Storie di corse…

Al secondo posto, a soli due secondi dalla Ford vincitrice, chiude la debuttante Onroak Ligier di Gustavo Yacaman e Alex Brundle, autrice di una corsa “garibaldina”, condotta in rimonta dopo un contatto alla prima curva che ha costretto l’equipaggio di OAK Racing a dover rincorrere i più potenti ed efficaci Daytona Prototypes. Terzo posto finale per la DP Corvette #5 di Action Express Racing e i sempre più leader di campionato Joao Barbosa e Christian Fittipaldi.

Completano la top 5 di classe la HPD Honda #2 dell’Extreme Speed Motorsports (Brown/Van Overbeek) e un’altra EcoBoost Ford, la #60 di Michael Shank Racing (Pew/Negri Jr.). Weekend da buttare per Wayne Taylor Racing, con Ricky e Jordan Taylor relegati al settimo posto dopo una foratura rimediata alla prima curva in seguito al contatto con Yacaman. Con un solo appuntamento rimasto in calendario, la corsa all’oro si fa molto, molto complicata.

In classe PC, dove fanno più notizia i clamorosi errori di troppi piloti (o “pseudo tali” secondo alcuni) che le lotte in pista, vittoria per 8Star Motorsports e la coppia formata da Luis “Chapu” Diaz e Sean Rayhall; ad appena due secondi si classifica la #54 di Bennett/Braun, mentre Starworks Motorsport fa sua la terza piazza di classe con Van Der Zande/Schultis.

Ribaltone in classifica generale in classe GTLM, dove le SRT Viper l’hanno fatta da padrone: vittoria e primo posto nella classifica piloti per Jonathan Bomarito e Kuno Wittmer davvanti ai compagni di squadra Marc Goossens e Dominik Farnbacher, ancora in lotta per il titolo. Terzo posto in gara per la Porsche di Long/Christensen, mentre si chiude con una quarta posizione finale la rimonta della Risi Ferrari di Kaffer/Fisichella, decima in partenza e “castrata” dal BoP dopo le ultime due vittorie consecutive. Giornata disastrosa per tutta la squadra Corvette, con le due C7.R che chiudono soltanto al nono e al decimo posto; Antonio Garcia perde la leadership in classifica e buona parte delle chances di puntare al bersaglio grosso.

Tra le GTD vittoria per la Viper #33 di Keating/Bleekemolen davanti a Potter/Lally, secondi ad un giro di distanza. Cameron/Palttala portano la BMW Z4 del team Turner Motorsports sul gradino più basso del podio alla 300^ partecipazione della squadra tra ALMS e TUSCC.