Categorie
featured Push to Rants

Mel-B con (s)vista

ricciardoaustralia

A cura di Ermanno Frassoni

[divider]

flags_of_Australia MELBOURNE – Cosa avevate capito? Nel titolo non compare alcun riferimento né a Mel Gibson, attore e regista americano di origini australiane, né al décolléte di Mel B, procace ex Spice Girl anglo-caraibica. Semmai il lettore potrà scorgere un richiamo alle spiagge di St Kilda, uno sciccoso sobborgo ubicato a sudest di Melbourne nella cittadina di Port Phillip, e al bagno di sale dell’idolo locale Ricciardo, squalificato dopo il Gran Premio d’Australia, prova inaugurale del Mondiale di Formula 1 2014, per il consumo di benzina andato a quanto sembra oltre i limiti imposti dal nuovo regolamento (di chi l’errore?). Per la Red Bull, già azzoppata con Vettel, una sonora tegola sul capo a dispetto della ritrovata consistenza in gara. A festeggiare, tra i problemi di hardware e software che hanno risparmiato poche vetture in un weekend da ingegneri NASA con brutti nasi (Caterham e Toro Rosso docet), sono rimasti Rosberg, implacabile vincitore, il rookie Magnussen, promosso secondo, e il «volpone» Button. Punti importanti per i ferraristi e domenica da segnare sul calendario per Bottas e Kvyat. Va da sé che l’inno di Mel-B (per gli amici) dovrebbe essere «I’ve got the power» (unit): in fondo, al di là delle tante novità, quattordici piloti su ventidue hanno visto il traguardo. Come andrà in Malesia?

Di Ermanno Frassoni

Dal 2005 al 2010 ERMANNO FRASSONI dirige la rubrica online di Arte, Attualità, Media, Narrativa, Sport e Tendenza "L’Angolo del Webmaster". In seguito vira nettamente in direzione motorsport collaborando tra il 2008 e il 2010 con eRaceMotorBlog, RacingWorld e Stop&Go. Dal gennaio 2011 al gennaio 2013 è caporedattore del network MotorInside. Dal febbraio 2013, sulle pagine di Motorsport Rants, tiene la rubrica "Push to Rants". Tra i suoi interessi, oltre alle corse, anche il marketing e gli eventi. Twitter @Fra55oni