Una villa museo per Senna?

Un’intensa immagine di Senna su Williams nel tragico 1994 (© AFP/Getty Images)

 

A cura di Ermanno Frassoni

[divider]

© luxuryestate.com

Non è da tutti sfiorare l’idea di potersi aggiudicare una megavilla in vendita a nove milioni e mezzo di euro. L’acquirente della «mansion» comperata da Senna nel 1991, quando da alfiere della McLaren Honda volava verso il terzo titolo mondiale in Formula 1, dovrà però sborsare questa somma per entrare in possesso di una proprietà su due piani di circa 900 metri quadrati, comprendente un’immensa cucina, sei camere da letto, sette bagni e finestre panoramiche affacciate su un prospero giardino. A suggellare l’impagabile contorno interviene il contesto in cui la villa è ubicata, ovvero il resort di Quinta do Lago, a Faro, in una delle località più prestigiose dell’Algarve portoghese. Non ci è dato sapere chi abbia deciso di porre sul mercato la residenza del brasiliano, che da asso dei Gran Premi stabilì qui la sua base europea. Eppure sarebbe bello e persino romantico se il futuro proprietario, avviando i necessari contatti con l’Instituto, optasse per riservare almeno un’ala della casa a cimeli e memorabilia di Ayrton, che qui sarebbe dovuto rientrare all’indomani della fatale trasferta di Imola 1994. In Europa non si hanno al momento notizie di alcun museo permanente in cui provare a incastonare un frammento della sua leggenda.

Twitter @Fra55oni