Hrt in vendita. Io dico: lunga vita ai team “minori”

A me i piccoli team sono sempre piaciuti. Sono pura passione anche se riempiono le ultime file dello schieramento. Certo i tempi sono cambiati.

Una volta poteva capitare che qualche piccolo team se ne uscisse con una novità, che azzeccasse una strategia o il momento giusto per uscire in qualifica e si portasse la davanti coi big. Capitava anche che team che hanno corso pochissimi km in F1 come la Life e l’Andrea Moda facessero notizia più dei top team…ed oggi ricordiamo tutti quei nomi anche se non sono mai arrivati la davanti. I giornali di settore e le tv davano piu spazio anche a loro e qualche camminata a fine griglia si faceva prima della partenza.

Oggi tutto è diverso. Una F1 molto piu standardizzata nei regolamenti, nei test, fa si che i piccoli teams fatichino a risalire la china, nonostante negli ultimi anni ci sia stata una revisione dei conti col controllo delle spese proprio per riportare in griglia delle realtà “garagiste”. Hrt, Catheram e Marussia sapevano che sarebbe  stata dura,ma forse non immaginavano cosi tanto. Ma se il futuro per Marussia, appoggiata dalla McLaren, e Catheram appoggiata dalla Renault Alpine (anche se oggi ha richiesto un finanziamento) , sembra essere in un certo modo sicuro, l’Hrt è entrata ufficialmente (come non si sapesse) in crisi e il carrozzone è in vendita.

A chi? Ancora non e dato sapersi, sembrano esserci capitali mediorentali…magari cinesi. Ma a che pro? Chi investirebbe nel team spagnolo e perchè? I pezzi di ricambio sono contati…perfino le pistole del cambio gomme sono obsolete, ed il buco economico enorme. Che Bernie deva mantenere i 12 team nel circus perchè quello è l’accordo con le tv di tutto il mondo? O, se vermente si muove qualcosa sotto, a che pro e con quale prospettiva visto che nel2014 cambierà il regolamento tecnico e sarà difficilissimo trovare un propulsore turbo con tutta la sofisticata elettronica che ne consegue?
Un vero peccto. Il progetto Hrt sembrava quello più solido nel nascere, invece la mancanza subito di fondi e le incomprensioni con Dallara che doveva sviluppare la vettura, hanno complicato, se non reso impossibile, il cammino per il team iberico. Dovremo vedere un mondiale ad undici squadre? Il sogno di Mosley di allargare il circus finisce qui? Io resto contrario di base alle tre vetture per team per vari motivi…uno è correlato con quello che diceva Ken Tyrrell : “la f 1 ha bisogno dei piccoli team…ai top team serve qualcuno che arrivi ultimo” Proprio per questo penso non vedremo mai tre ferrari o tre redbull.
Certo, il giornalista di motorsport @Ed__Foster oggi via twitter mi ha scritto…“ok ultimo…ma cosi tanto ultimi?”
E voi che ne pensate amici?