BacktotheFuture, Cina 2006: L’ultima vittoria di Schumacher

01_10_CINA_2006_epa_MGZOOM

Con la nostra rubrica Back to the Future oggi vogliamo riportarvi indietro al primo ottobre 2006: si corre il Gp di Cina, sedicesima (e terz’ultima) gara della stagione.

A Monza Schumacher ha annunciato il ritiro a fine stagione, ma la vittoria in Italia e il contemporaneo ritiro di Alonso, leader del mondiale, hanno rilanciato le sue possibilità iridate.

Le qualifiche, però, sono state difficili per il tedesco: parte sesto ed Alonso è in pole.

Un risultato in apparenza deludente, ma in realtà Schumy ha ottenuto il massimo possibile: l’asfalto bagnato favorisce i gommati Michelin e il sette volte campione del mondo è l’unico pilota Bridgestone ad inserirsi nella top ten.

Dopo le qualifiche anche il via della gara è caratterizzato dalla pioggia: mentre Alonso si invola indisturbato (dopo pochi giri lo spagnolo ha già 25 secondi sul rivale tedesco), Schumacher inizia una lenta ma inesorabile rimonta superando Barrichello e Button. Dopo il ritiro di Raikkonen Michael è terzo dietro le Renault di Alonso e Fisichella.

La pioggia cala d’intensità fino a fermarsi e l’asfalto si asciuga progressivamente: Schumacher aumenta il suo ritmo, Alonso, al contrario, sembra in difficoltà.

In occasione della prima sosta ai box il ferrarista e Fisichella decidono opportunamente di non cambiare le gomme (ormai quasi slick), mentre Alonso sostituisce solo gli pneumatici anteriori.

La mossa di Fernando non paga e in breve tempo Fisichella e Schumacher lo raggiungono e, dopo qualche schermaglia, lo superano.

Il box Renault decide allora di richiamare lo spagnolo per passare alle gomme da asciutto, ma c’è un problema alla posteriore destra che costa secondi su secondi: al suo ritorno in pista Alonso è a 50 secondi dal compagno di squadra Fisichella, che ora è in testa alla gara.

Anche Schumacher passa alle gomme da asciutto, imitato il giro dopo da Fisichella: in uscita dai box il romano è ancora davanti, ma Schumacher è implacabile e, sfruttando gomme più calde, lo infila passando al comando.

Alonso rinviene forte a suon di giri veloci, supera Fisichella e si porta a circa tre secondi da Schumacher, ma è ormai troppo tardi per un attacco: Schumacher vince la gara davanti allo spagnolo e a Fisichella.

L’esclamazione “Mitico!!” da parte dei meccanici della Ferrari è pienamente meritata per il tedesco, autore di una gara perfetta: ha saputo tenere alla grande nei momenti difficili in cui i gommati Michelin avevano un altro passo e poi ha rimontato benissimo quando le condizioni sono cambiate.

Ora Schumacher ha raggiunto Alonso in testa al mondiale: i due hanno pari punti, ma il tedesco ha più vittorie ed è quindi lui il nuovo capoclassifica.

L’ottavo titolo ora sembra davvero possibile…purtroppo, però, non sarà cosi: il ritiro nel successivo Gp del Giappone e le vicissitudine nel Gp del Brasile impediranno a Schumacher di cogliere il successo.

La bellissima vittoria della Cina resterà l’ultima affermazione in F1 di Schumy, la novantunesima della sua straordinaria e irripetibile carriera.

Di seguito vi proponiamo il video con gli highlights della gara: