Barcellona, L’analisi del terzo giorno di test.

E’ della Ferrari di Alonso il miglior tempo della terza sessione di test a Barcellona: l’1.21.875 ottenuto in mattinata ha resistito sino alla bandiera a scacchi delle 17.00.
Ben pochi miglioramenti si sono registrati nel pomeriggio: Rosberg ha limato 16 millesimi (quarto posto per lui), mentre ci sono stati passi in avanti più significativi per Chilton e Van der Garde, che rimangono comunque lontani non solo dalla vetta ma anche dalla Toro Rosso di Vergne,nono ad un secondo e mezzo da Alonso.
Come ormai programma consolidato di quest test, i team ci hanno abituato a cercare i tempi al mattino dedicando il pomeriggio ai long run.
In particolare la Ferrari ha provato ad inizio sessione con poca benzina e gomme soft, imitata da Sauber e Lotus: cosi’ Hulkenberg e Grosjean si sono piazzati secondo e terzo a tre decimi circa da Alonso.
Programma leggermente diverso per Mercedes, Red Bull e McLaren: Rosberg e Webber hanno ottenuto il loro miglior crono con gomme medie, Button addirittura con le hard.
Si è ben comportato Sutil che a distanza di un anno ha ritrovato la Force India: il tedesco si è piazzato in ottava posizione, tra Button e Webber, ma soprattutto è risultato più rapido di Di Resta. Domani toccherà a Bianchi e vediamo chi tra i due si aggiudicherà il secondo sedile della Force India.
Maldonado, quinto ad otto decimi da Alonso, ha completato già in mattinata una simulazione di gara prima di lasciare il volante al compagno di squadra Bottas: il venezuelano ha coperto 67 giri consecutivi effettuando tre soste ai box ed ottenendo tempi lontani da quelli registrati in gara lo scorso anno.
Nel pomeriggio è toccato a Grosjean, Webber e Bottas simulare la distanza di gara, ma solo il francese è riuscito a completare il programma visto che una bandiera rossa causata dalla Caterham di Van der Garde ha fermato gli altri due mentre erano impegnati nell’ultimo stint.
In ogni caso sia Grosjean che Webber sono stati costretti ad effettuare ben 4 pit stop: l’australiano ha ottenuto come giro più veloce 1.26.874, Grosjean 1.27.465, entrambi comunque abbastanza lontani dall’1.26.150 miglior tempo in gara del 2012.
Tutti i piloti che si sono cimentati nella simulazione di gara hanno sperimentato un elevato degrado degli pneumatici, nonostante l’utilizzo delle mescole teoricamente più resistenti (Grosjean, ad esempio,ha adottato la sequenza medie-dure-medie-dure-medie).
Dopo aver cercato la prestazione al mattino si attendeva che la Ferrari provasse sulla distanza dopo la pausa pranzo, ciò non è accaduto visto che Alonso ha alternato serie di in e out (probabilmente aero test) a run brevi o medi.
Domani ultimo giorno di test in programma per questa settimana: saranno in pista Massa, Webber, Button, Hamilton, Grosjean, Vergne, Bianchi, Van der Garde, Razia, Gutierrez ed entrambi i piloti della Williams (Bottas girerà al mattino, Maldonado al pomeriggio). A seguire vi proponiamo la lista dei migliori tempi e l’abituale prospetto dove potete trovare minuto per minuto tutti i tempi di tutti i run dei principali protagonisti: vi ricordiamo che nel prospetto il colore grigio indica che il pilota è fermo ai box, il colore salmone indica che il pilota è nel giro di rientro ai box,il colore celeste indica che il pilota è uscito dai box e si trova impegnato nel giro di lancio, il colore verde indica che il pilota è in pista impegnato in un giro lanciato -nelle caselle verdi troverete anche il numero del giro e il corrispondente crono-, il colore viola indica che il pilota ha appena migliorato il suo crono personale, il colore rosso indica che il pilota ha appena migliorato il miglior tempo assoluto di giornata.
1 – Fernando Alonso (Ferrari F138) – 1’21″875 – 97 giri
2 – Nico Hulkenberg (Sauber C32-Ferrari) – 1’22″160 – 91
3 – Romain Grosjean (Lotus E21-Renault) – 1’22″188 – 119
4 – Nico Rosberg (Mercedes W04) – 1’22″611 – 107
5 – Pastor Maldonado (Williams FW35-Renault) – 1’22″675 – 79
6 – Valtteri Bottas (Williams FW35-Renault) – 1’22″826 – 67
7 – Jenson Button (McLaren MP4-28-Mercedes) – 1’22″840 – 71
8 – Adrian Sutil (Force India VJM06-Mercedes) – 1’22″877 – 78
9 – Mark Webber (Red Bull RB9-Renault) – 1’23″024 – 108
10 – Jean-Eric Vergne (Toro Rosso STR8-Ferrari) – 1’23″366 – 106
11 – Max Chilton (Marussia MR02-Cosworth) – 1’25″690 – 57
12 – Giedo Van der Garde (Caterham CT03-Renault) – 1’26″117 – 93
Nuova immagine
Nuova immagine (1)
Nuova immagine (2)
Nuova immagine (3)
Nuova immagine (4)
Nuova immagine (5)
Nuova immagine (6)
Nuova immagine (7)
Nuova immagine (8)
Nuova immagine (9)
Nuova immagine (10)
Nuova immagine (11)
Nuova immagine (12)