F1 2010: le pagelle dei teams

Red Bull: 9,5. Auto super,non è da10per alcune scelte di gestione dei piloti (vedi Turchia) che gli hanno impedito di chiudere il campionato costruttori non prima del brasile ed il piloti ad abu dhabi. Adrian Newey si è dimostrato il genio di sempre e la red bull sembra un team ora più concentrato in pista che ai party post gara. Unico punto debole della vettura le piste ad alta velocità. Dubbi rimangono sulle ali flessibili fino al gp di Ungheria,ma fino a prova contraria la Fia non li ha mai colti in fallo nelle verifiche tecniche. Caparbia e fortuna a non voler mai attuare gli ordini di scuderia.

McLaren: 7,5 perde lo smalto proprio nel momento opportuno…il finale di stagione.Un vero peccato perché aveva tutte le possibilità di lottare se non per il costruttori almeno per il titolo piloti con Lewis. Si lamenta a più riprese delle ali flessibili delle scuderie rivali..ma sembra la storiella della volpe con l’uva. Un plauso per l’invenzione dell’F Duct.

Ferrari 8 e 2: 8 per la stagione fino al gp del Brasile. 2 per la disfatta in quel di Abu Dhabi con una scelta strategica di pit stop che nemmeno un team come l’Hrt avrebbe fatto.

Sulla stagione pesa come un macigno il fatto/misfatto del team order tra Massa e Alonso,ma si sa,la Ferrari non ha mai nascosto di farne uso…chiedere a Barrichello riferimento Austria 2002. La vettura nata non molto bene si è sviluppata via via e dal gp del Belgio in poi è sembrata quasi essere al passo della Red Bull.

Renault:7+ Nessuno si aspettava molto dalla scuderia Francese,ma quando hai un pilota come Kubica in squadra i podii ed i punti arrivano. Vettura senza infamia ne lodi ma che ha portato a punti anche Petrov.

Mercedes: 5 alzi la mano chi si aspettava di vederla a lottare per la vittoria dopo essere nata dalle ceneri della vincente Brawn Gp…siamo in tanti,io per primo. Salvata da qualche podio del buon Rosberg,la vettura non è mai stata all’altezza delle rivali e forse è la delusione+grande del 2010. Inutile l’innovativo e futuristico airscope introdotto al gp Spagna…sarà per il prossimo anno..Pirelli permettendo.

Williams:6,5 alti e bassi per il team inglese. Barrichello ha preso in mano la squadra nello sviluppo tecnico,vedremo se ci sarà un passo in avanti il prossimo anno soldi di sponsors permettendo.Torna in pole dopo tanti anni grazie ad Hulkenberg nel gp del Brasile. Per i punti la Williams c’è sempre.

Toro Rosso: 5,5. Non si capisce se è la macchina (simile alla red bull) o i piloti che mancano per arrivare costantemente a punti…Ascanelli è una sicurezza, con piloti un po’ più grintosi la squadra di faenza potrebbe dire di più e lottare costantemente nei punti.

Sauber:6 sulla fiducia,nasce,anzi rinasce,dalle ceneri della bmw e non si può chiederle più di tanto. Koba con la sua guida l’ha portata spesso in posizioni avanzate che la macchina non poteva permettere. Vedremo se con un altro pilota giovane in arrivo (Perez) ed i soldi della Telmex, Sauber riuscirà a tornare a lottare costantemente per i punti e a sviluppare la vettura costantemente durante l’anno.

Force India:5 forse la delusione più grande dell’anno dopo le belle gare della scorsa stagione. Perde tecnici e ci sono dubbi sulla tenuta finanziara. Ci sarà sicuro per il primo gp dell’India il prossimo anno,ma poi?

Lotus:5,5 prima dei nuovi teams. Partire a settembre per disegnare da 0 una vettura non aiuta,interrompere lo sviluppo a luglio nemmeno, ma certi guasti meccanici idraulici ripetuti non sono concepibili…come gli alettoni colassati ad Abu Dhabi nell’auto di Jarno. Kova e Jarno sono da 9 per la professionalità con cui si sono buttati nel progetto e per alcune gare tipo suzuka veramente impressionanti. Mike Gascoine tecnicamente parlando è una sicurezza e sicuramente il prossimo anno con cambio redbull e motore renault vedremo il team inglese molto più avanti…l’unica cosa non sicura sarà il nome con cui il team si presenterà in griglia…ma con piloti e staff tecnico del genere bisogna puntare in alto dalla prima gara.

Virgin:3 dietro anche alla HRT,sembrava la più veloce dei nuovi team ma guasti meccanici ripetuti hanno impedito alla squadra del magnate Branson di ottenere il decimo posto in classifica. Io ho dei dubbi sul progettista Wirth,non ha mai fatto F1 particolarmente veloci…

Il progettare l’auto al computer senza galleria del vento resta comunque un fatto pioneristico che potrebbe anche funzionare in futuro. Il prossimo anno arriveranno capitali russi.

HRT: senza voto. Sarebbe come sparare alla croce rossa,ma almeno è arrivata davanti alla Virgin. Mai sviluppata nel corso della stagione è stata tra i nuovi teams quella con meno guasti meccanici…ma forse perché andava troppo piano…un vero peccato perché la monoposto progettata da Dallara meritava uno sviluppo adeguato e non essere lasciata a se stessa.