F1 a test Barcellona pensando a Jerez – Cosa aspettarci.

Ci siamo,riprendono i test di F1 a Barcellona.Saranno test più significativi,vuoi perchè il lavoro di sgrossatura si è fatto a Jerez,vuoi perchè ci saranno nuovi sviluppi e vuoi perchè la pista catalana ha l’asfalto totalmente diverso da quello di Jerez che è vecchio e consuma gli pneumatici come una grattuggia. Inoltre Barcellona è pista inserita nel mondiale di F1 e dati alla mano dovrebbe fornire resoconti abbastanza veritieri.
Da Jerez ci siamo lasciati con alcune certezze e qualche incognita che andrà sviscerata questa settimana.
Redbull sembra la più in palla. Ha girato sempre con tanta benza,mai usato gomme soft per cercare il tempo e sembra essere la più stabile in ingresso ed uscita di curva in frenata ed accelerazione. La ferrari parte molto meglio rispetto al 2012. Chi l’ha vista a Jerez racconta di un auto che va sistemata a metà curva in percorrenza con il retrotreno ballerino e sensibile ai bump della pista. La rossa è stata l’unica a cercare il tempo con le soft. La McLaren soffre di sottosterzo.Dicono dipenda dalla gioventù del progetto pullrod all’anteriore,ma nel complesso sembra essere una vettura nata bene. Bene come la Lotus Molti giri, stabile,costante. Da vedere come si comporterà appena cercheranno di aggredire il cronometro. Mercedes. C’e molto da lavorare. La vettura sembra ad ora soffrire degli stessi problemi dello scorso anno. Inoltre l’affidabilità è venuta meno in quel di Jerez. Per Nico e Lewis c’e molto da lavorare. Force India ad ora ha una macchina onesta. Niente voli pindarici,solida apparentemente senza problemi di gioventù. Il tempo sparato a Jerez serviva per gli sponsor. Con una Toro Rosso nuova ed una Sauber dall’aerodinamica sofisticata da sistemare, per la Force India,in crisi finanziaria,sarà importante cercare di aproffittare delle prime gare per arrivare a punti. Sauber. Il progetto della miniaturizzazione delle pance ha creato dell’instabilità al posteriore, ballerino a metà curva,ma l’auto ha girato moltissimo e appena sistemata l’aerodinamica il team svizzero potrà impensierire molti team come lo scorso anno. Anche la toro rosso si porta dietro problemi di gioventù. Da sistemare l’ingresso in curva e l’uscita. Catheram nulla da dire,l’auto è un leggero sviluppo della precedente vettura… e non era cosi buona. La Marussia invece deve affrontare le difficoltà di lavorare per La prima volta con il kers e la vettura ad oggi oltre che lenta e troppo semplice aerodinamicamente parlando, difetta di problemi di gioventù proprio nell’abbinamenti del pacchetto cambio motore kers. La Williams girerà con la nuova vettura e vedremo se sarà all’altezza della precedente che vinse un gran premio,ma che purtroppo la potenzialità è stata troppo spesso messa in cattiva luce dalla guida poco intelligente di Maldonado e Bruno Senna.