F1: dopo il Baharin l’unica certezza è l’incertezza.

image

La F1 si ritroverà a Barcellona con una certezza…non ci sono certezze. Quattro gare,quattro vincitori,quattro podii diversi.Oggi è stato il turno della Redbull e del ritorno di Vettel…Noi di motorsportrants non l’abbiamo mai dato per morto e nemmeno gli abbiamo dato del fermo alla prima difficoltà. Anzi avevamo già detto in Cina che Seb nonostante l’auto aveva fatto una grande gara,coriacea e di sostanza.
Se riescono a sitemare la questione scarichi saranno cavoli amari ancora per tutti.

Salgono Lotus e Force India, scendono Mercedes,Mclaren e Sauber…mentre la Ferrari continua a galleggiare nella terra di nessuno.
Oggi la Lotus ha stupito tutti, e a ben pensare è il primo weekend in cui riescono a mettere assieme tutti i pezzi del puzzle per una gara completa senza sbavature. Gomme che non hanno ceduto come in Cina, un Kimi che non ha più problemi con il servosterzo,ed un Grosjean che non ha fatto cavolate…altrimenti questo poteva essere il suo terzo podio. Grande gara di di Resta anche, tosto con le sue due sole soste, concreto ed efficace a resistere nel finale a button alonso ed hamilton. Una sorpresa positiva, quasi incredibile visto le prestazioni fin qui viste del team di VJ Mallya..ora il difficile sarà  ripetersi.
Fin qui i buoni.
Passiamo ai bocciati.
McLaren…My god…che gara imbarazzante. Ancora problemi ai box nei cambi gomme,inacettabili per il team di woking, robe che non si vedevano dai tempi della williams anni 80/90. Auto che nella distanza gara non teneva il passo dei primi. Non sono riusciti a sfruttare le carenze degli avversari in queste prime gare e si ritovano ora dietro in classifica…i tests del Mugello saranno tanto importanti anche per loro che sembravano invece i più tranquilli.
La Mercedes torna dove era prima della Cina,nel gruppo. Schumacher che parte dal fondo per i problemi in qualifica, Rosberg che passa più tempo a chiudere la porta in rettilineo a quelli dietro che ad attaccare le prime posizioni. L’f-dcut in gara non serve come in qualifica, e se non si sfrutta a dovere per partire davanti, in gara poi i problemi all’usura delle gomme rimangono. Aiuta ma non è con quello strumento che si vincono le gare.
La Ferrari anche oggi raccoglie,forse, di più di quello che merita, grazie appunto alla disavventure McLaren, alla Mercedes con Schumacher, e alla Sauber. Ovvio che ha ragione chi arriva alla fine, ma l’impressione è che in una gara “normale” sarebbero a lottare per la p9 p10. Per fortuna hanno Alonso in squadra. Forse qualche timido risveglio oggi lo si è visto anche in Massa…timido ho detto!
La Sauber si è persa…non vorrei fossero già appagati dal podio di Perez. Anche la Toro Rosso sta deludendo le attese.
Sfortuna invece per la Williams, ma l’impressione è che la vettura ci sia, è una dura uscire dal tunnel in cui erano precipitati, ma ci stanno riuscendo, prima forse di quello che tutti si aspettavano. Una parola per Kovalainen, sfortunato…poteva essere una gara importante per la Caterham,rovinata invece i  partenza.
Del caso Rosberg parleremo domani, approffondendo l’argomento dei suoi cambi di posizione. Io dico già che secondo me non c’è niente di cui scandalizzarci. Rosberg ha fatto un solo movimento. È chi è dietro che deve valutare se riuscirà  a passare o meno. Il fatto che ai lati della pista ci siano nastri d’asfalto come aeroporti complica ogni decisione in questi casi. Chi è dietro sa che tanto può tenere giù il piede all’esterno…Ma se all’esterno ci fosse l’erba come una volta, ci penserebbe due volte prima di fare certe manovre…
Ma oggi viviamo nel mondo delle piste verniciate di color sabbia o verde prato inglese. Non servono i paletti con le reti come dice Merzario, ma punti da pelo, che facciano pagare l’errore..quelli si! E la regola che chi è davanti,oltre a dover fare un solo movimento per proteggere la posizione,deve anche lasciar spazio per favorire il passaggio di quello dietro è una cavolata vera e propria…gente come Graham Hill, Brabham o Villeneuve avrebbe mandato a quel paese la Fia.

Rturcato@motorsportrants.com