Categorie
Formula 1

F1: LE SOSPENSIONI DELLA FORCE INDIA BUCANO LA SCOCCA. BISOGNA MIGLIORARE I CRASH TEST?

L’incidente di Paul di Resta al primo giro del gp di Monza della settimana scorsa è stato archiviato come uno crash spettacolare e niente più, tanto che le tv hanno mandato appena qualche rapido replay.

Ad una attenta osservazione delle foto post incidente, fatte dal nostro amico fotografo Luca Tremolada, però abbiamo notato un particolare.

GQ9C7563

Come si può vedere dai riquadri nella foto, la gomma resta si fissata, tramite i cavi d’acciaio, alla scocca senza volare via, ma tutti i bracci delle sospensioni rimbalzando dopo l’incidente bucano musetto e scocca.

GQ9C7456GQ9C7459

Come si vede in questa sequenza i bracci delle sospensioni ballano proprio davanti al casco di Paul e tutti sappiamo cosa successe a Senna proprio a causa di un braccetto della sospensione che gli perforò il casco.

Benissimo che i cavi abbiamo trattenuto la ruota, ma resta un dubbio sul fatto che rimbalzando, i bracci delle sospensioni, vadano a bucare musetto e scocca dove ci sono gli attacchi.

Sappiamo tutti che la Fia ha lavorato molto sotto l’aspetto della sicurezza, e questo potrebbe essere un fatto particolare, ma non sarebbe il caso di ripensare meglio al crash test di quella zona?

Noi lanciamo nel web queste foto per una riflessione. Diteci cosa ne pensate.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Un grazie a Luca Tremolada per le foto. Potete contattarlo sul suo profilo facebook https://www.facebook.com/luca.tremolada.75 o nel suo sito http://www.lucatremolada.it/postounico/ http://www.lucatremolada.it/lu3moph/motorsport/

Di depaillerontyrrellp34

F1 EDITOR + endurance,technical,history, editor
rturcato@motorsportrants.com
twitter: @rturcato83 @motorsportrants