Categorie
Formula 1

F1,Niente test Pirelli per Alonso e Raikkonen!

BbCbm9eIgAAFOkG

Proprio questa mattina vi abbiamo parlato dei test che la F1 affronterà in Bahrain settimana prossima per aiutare la Pirelli nello sviluppo delle gomme 2014: su precisa autorizzazione della FIA i team partecipanti (Red Bull,Ferrari,Mercedes e Toro Rosso) gireranno con la vettura 2013.

Con una decisione a sorpresa e destinata a generare non poche discussioni la Ferrari ha deciso di schierare De la Rosa i primi due giorni e Bianchi nella giornata conclusiva.

Comprensibile l’assenza di Raikkonen,ancora in convalescenza dopo l’intervento alla schiena che lo ha costretto a saltare le ultime gare del 2013, molto meno quella di Alonso, che già si era attirato numerose critiche dopo il rifiuto di partecipare ai test di Silverstone del luglio scorso.

Attualmente, almeno a far fede ai suoi tweet, lo spagnolo si trova a Selva di Val Gardena, dove presso la ScuolaSci2000, al pari dello scorso anno, trascorrerà un periodo dedicato allo sci e alla preparazione atletica, in particolare in un tweet del 10 dicembre Alonso parla di “prima settimana di allenamento in montagna”.

Già lo scorso inverno Alonso aveva saltato il primo test stagionale adducendo la motivazione di voler curare la preparazione atletica, ma qualcuno aveva parlato di un periodo di convalescenza in seguito ad un presunto infortunio in kart (leggi qui il nostro post relativo a quella vicenda).

Qualsiasi sia la motivazione, è una scelta destinata ad alimentare non solo le polemiche, ma anche il confronto con Schumacher, famoso per la sua volontà di testare tutto, sempre e comunque in prima persona.

Se l’assenza di Silverstone poteva essere giudicata di minore gravità, visto che il margine di manovra consentito ai team era veramente scarso, quella del Bahrain è francamente incomprensibile visto che le squadre godranno di un maggiore grado di coinvolgimento nel lavoro con Pirelli.

Staremo a vedere se altri top driver (in questo caso Vettel, Rosberg ed Hamilton) saranno della partita o meno: secondo Autosport neanche il quattro volte campione del mondo sarà in Bahrain (è probabile che i tre giorni siano riservati al solo Ricciardo bisognoso di acclimatarsi con macchina e team).

Vista l’assenza dei piloti titolari, sorprende in negativo infine il fatto che in Ferrari non si sia colta l’occasione di mettere in macchina almeno per mezza giornata l’emergente Marciello.

Prima di lasciare a voi il commento, per dovere di cronaca vi riportiamo fedelmente il comunicato ufficiale della Ferrari:

“Maranello, 11 dicembre – Saranno Pedro de La Rosa e Jules Bianchi a scendere in pista al volante della Rossa in Bahrain, in occasione dei test organizzati dalla Pirelli dal 17 al 19 dicembre che – oltre alla Scuderia Ferrari – vedranno impegnate altre cinque squadre di Formula 1(in realtà McLaren e Force India hanno rinunciato, quindi le squadre impegnate saranno quattro in totale,ndr). Benché la gestione dei dati e la definizione del programma quotidiano sia a discrezione della Pirelli stessa, il lavoro di De La Rosa – al volante della F138 nei primi due giorni – sarà importante per continuare ad indirizzare il lavoro di sviluppo del simulatore iniziato dallo spagnolo nel 2013, mentre nell’ambito delle attività rivolte ai giovani piloti della Ferrari Driver Academy, per Bianchi – impegnato nella giornata conclusiva – sarà l’occasione per dimostrare l’esperienza maturata quest’anno in Formula 1. Il test è stato inserito nel calendario dopo una lunga consultazione fra le squadre a seguito della richiesta presentata dal fornitore di pneumatici di poter collaudare i prodotti per la prossima stagione anche con le monoposto 2013 e dopo aver ricevuto l’autorizzazione da parte della FIA, in deroga al regolamento sportivo vigente.”