Il sigillo,il drs,la sottomissione. Ma è questa la F1 che vogliamo?

Ce n’è da esserne schifati. No, non mi riferisco al commento rai di Mazzoni & Co che ieri si sono stranamente improvvisati amanti della guida e delle doti di Hamilton. Per fortuna domenica è l’ultima gara e dio solo sa quanto abbiamo bisogno di aria fresca in tv per il prodotto televisivo F1. Vanzini se mai dovessi leggere queste righe…mi raccomando!

Ciò che lascia l’amaro in bocca è quello che è successo prima del via. E non perchè l’abbia fatto la Ferrari, ma varrebbe per qualsiasi scuderia. Che sport è dove decidi di tagliare un sigillo senza motivazione tecnica ad un tuo pilota sperando di favorire l’altro regalandogli una posizione sulla griglia? E che sport è dove un pilota si definisce felice di aver perso 5 posizioni senza motivo solo per aiutare il compagno così spoduratamente, anche se in lotta per il mondiale?!

Vero Massa? Oh che bello partire undicesimi invece che sesti. Perchè non lo fai tutte le volte visto che ti diverte? Sai c’è stata una gara in Brasile in cui Lole Reutmann per decisione del box doveva lasciare passare  verso la vittoria Jones. Ma Lole, che era in testa si disse” No Lole, se lo fai, parcheggia pure l’auto di lato che non sei più un pilota” .Per fortuna decise di vincere,anche se gli costò moltissimo.  Nel caso di Massa siamo ben oltre il servilismo e la sottomissione verso la volontà della scuderia. Peggio di Irvine e Rubinho. Perchè Felipe? E perchè il pilota che è considerato dai più il più forte deve sempre ricorrere agli aiuti dei compagni per arrivare davanti? Massa è diverse gare che alza il piede. Piquet jr nel 2008 a Singapore si è schiantato sul muretto per aprire le porte della vittoria all’asturiano. Asturiano che per cercare di capirci qualcosa copiava i dati telemetrici rubati della Ferrari quando era in McLaren. Ma voi queste domande non ve le fate mai? Almeno Jarno ha avuto la forza di fregarsene, di vincere il gp di Montecarlo contro tutto il team. E si è poi visto quanto ci hanno messo a metterlo alla porta. Certo Jarno magari se se ne stava buono qualche vittoria in piu poteva portarla a casa…ma la dignità è un valore ancora anche oggi. Onore Jarno…tanto. Altri sembrano averlo smarrito.

E non cercate di venirmi a dire che tagliare un sigillio per nulla, equivale a cambiare motore o cambio quando se già ultimo per i risultato della qualifica. Le due cose non sono proprio uguali. Una volta,ai tempi di Senna e Prost, Mansell e Piquet, Jones e Piquet ecc certe cose almeno si regolavano in pista, non coi sigilli. E spesso capitava che era il numero uno del team che lasciava vincere lo “scudiero”….non il contratio. Certo non fa piacere vedere scene come le lotte intestine tra Senna e Prost, le ruotate di Schumacher…ma li si parla di uomini, non di sigilli. Quando Hill perse il mondiale contro Surtees perchè fu tamponato nell’ultima gara da Bandini,compagno di Surtees, non si appellò alla sfortuna o alla fortuna, non cercò complotti, spedì semplicemente un manuale di scuola guida a natale a Bandini. Altri tempi,altro stile.

Spero che qualcuno cambi la regola di questi sigilli perchè è proprio mortificante, è una cosa che con lo sport non conta assolutamente nulla. Come il drs. Ora non ditemi che vi siete entusiasmati ancora per i sorpassi fatti con l’ala mobile in fondo al rettilineo autostradale vero? Cosa andrete a cercare tra 5 /6anni…il sorpasso di Hamilton con kers e drs su Vettel o quello fatto coi coglioni di Raikkonen all’esterno nelle esse guidate? Quella è essenza dello sport. Vi piace vedere che un pilota deve lasciare aperto per regolamento la porta all’avversario, o una bella difesa con le palle come quella di ieri di Schumacher?

Cosa vogliamo? La F1 dei sigilli o quella della tecnica e degli uomini?! E pensare che c’è chi vuole la terza vettura…si, cosi sai quanti più infimi giochetti si possono fare poi?!