Italia se ci sei batti un colpo!

Volevo nominare questo articolo italiani rara gente, ma ho trovato che il giornalista di autosprint ha avuto la mia stessa idea quindi ho cambiato 😉

Aspettavo solo la conferma per perdere anche quell’ ultima flebile possibilità di vedere più di un italiano in F1 e non è tardata ad arrivare…Kolles a capo della HRT ha dichiarato che dopo l’ingaggio di Karthikeyan (uno che si è lesionato una spalla saltando un muretto a le mans nel 2009 prima della partenza,per dire) per motivi di soldi, darà anche l’altro posto sempre ad un pilota pagante…questo vuol dire che, a meno di clamorosi ripensamenti, non vedremmo ne Liuzzi ne Valsecchi nella scuderia spagnola (sempre che avesse fatto bene alla loro carriera andare in quel team).

Trulli resterà così l’ultimo nostro portacolori nel circus…Circus dove trovano posto russi,indiani, venezuelani…ma da anni luogo off limits per il nostro tricolore. Liuzzi esce dalla Force India (nulla di ufficiale per ora ma è così) dopo un anno non all’altezza delle aspettative e anche a causa di una pressione sul team indiano che arriva da Mercedes e dai media ingelsi, che un giorno si, e l’altro anche, hanno in copertina Paul di Resta…pupillo scozzese (da noi non succede…pensiamo di più a Vale Rossi in F1). Valsecchi non ha il grano e non è supportato da nessun grande sponsor e nonostante abbia fatto molto bene nei test di Abu Dhabi deve ripiegare ancora nella gp2. C’è un vuoto che fa venire il mal di pancia dopo Trulli. Per riportare i piloti italiani in F1, nei siti e nei giornali, tutti del settore motorsport parlano, parlano e parlano su cosa e come bisognerebbe fare, ma nessuno fin’ora, federazione in primis, pare aver la voglia e la volontà certa di affrontare seriamente il problema alla radice. Certo il campionato di F3 sta pian piano riprendendo splendore, ma pare non bastare…Io la butto li e spero di sbagliarmi…prima di rivedere un Italiano in F1 dopo Jarno dovremmo attendere 10 o 15 anni…veramente, non vedo futuro..anche perché la Ferrari stessa ha appena scaricato dal suo programma giovani 2 piloti nostrani ed ha messo sotto contratto un bimbo canadese nei go kart (lasciamo stare se il papà di quest’ultimo multi milionario è amico delle sfere alte della casa di Maranello).

I tempi dei 10 15 piloti italiani in F1 non torneranno più, nessuno è stupido e si sa, ma nemmeno si può accettare stando fermi  questa moria di talenti in un paese dove le corse sono sempre state parte integrante del nostro dna. Facciamoci un grosso in bocca al lupo, rimbocchiamoci le maniche e italiani..se ci siete battete un colpo.

L’unica cosa che consola, è che siamo veramente al top nelle categorie endurance e gt.