LE MAZZONIADI – L’allegra compagnia di Mazzoni & Co. riparte da Melbourne

Squillino le trombe..rullino i tamburi…E’ con un cordiale saluto, come ci ha insegnato lui, il maestro Gianfranco Mazzoni, che inauguriamo una nuova rubrica: LE MAZZONIADI per tenere d’occhio, dal comodo divano di casa, gli inviati Rai nei circuiti di tutto il mondo. La squadra sarà la stessa con la novità di poter gustare le gare in HD nel canale dedicato Rai nel digitale terrestre. Mazzoni, Capelli, ing. Bruno alla cabina di commento, Bortuzzo nel pre e post gara, Stella Bruno e Giovanelli dai box, Fiorio ed Alesi ai commenti, Boccafogli alla moviola (e per fortuna non c’è Biscardi altrimenti la vorrebbe in pista), l’innominato traduttore che non sa nulla di motorsport eppure è li che traduce a caso (ed è pure in moto gp ora) e per massimizzare il tutto  la tecnica 3D di Vandone.Il nostro prode Mazzoni dovrà districarsi tra problemi nuovi e vecchi.

Vecchi temi:

  • Il cordiale saluto iniziale che ci accoglie ormai da anni;
  • La dislessia di Capelli;
  • L’interrompere i sempre puntuali ed interessanti argomenti dell’ing. Bruno per parlarci di argomenti che poco a che fare hanno con la gara;
  • Invitare Ivan Capelli, pilota di F1 della Ferrari ricordiamo, ad introdurci ai segreti del circuito;
  • Cercare di interpretare le domande ed informazioni che arrivano da Stellina Bruno che ancora nessuno ha capito come mai sia li…forse Nico Rosberg prima o poi la manda a quel paese a nome di tutti visto che ormai ogni volta che la vede pare sempre più sconsolato;
  • Le origini di italiane di Buemi;
  • Il kamikaze Kobayashi che tanto lo fa divertire;
  • Urlare quando vince la Ferrari e suonare il requiem quando perdere;
  • Stracciarsi sempre e comunque le vesti a favore di quello che dice Luca Cordero di Montezemolo;
  • I soldi che ha ricevuto Mark Webber dal campione di rugby australiano David Campese per iniziare la sua carriera;
  • La curva 8 in Turchia che è la curva più impegantiva;
  • La curva più lenta e veloce dle mondiale a Montecarlo
  • La forma del tracciato di Shangai che è la forma della prima lettera del nome della città in cinese;
  • I gossip utilissimi per capire le gare sui piloti di F1 che solo lui sa dove vanno in vacanza e con chi;
  • Rubens Barrichello che da piccolo vedeva le gare lungo il circuito di San Paolo;
  • L’amore per il piano di Sutil;
  • Le compagne dei piloti;
  • Il papà di Hamilton che non è più suo manager;
  • Spa il circuito più amato da tutti i piloti del mondiale;
  • Il Ferrari world ad Abu Dhabi e l’hotel che cambia di colore lungo il tracciato;
  • L’interpretazione delle parole di Luca bugia Colajanni;
  • I commissari di gara aiutati dai ex piloti di F1;
  • Ross Brawn e la banana;
  • La molla che colpì Massa in Ungheria.

Nuovi Temi che probabilmente affronterà (c’è da preoccuparsi):

  • I due team Lotus! Aspettiamoci fuochi d’artificio, della gran confusione e delle tesi diverse ad ogni gran premio, specialmente in questo periodo che le parti andranno in tribunale..io ho i Moment pronti;
  • Il ritorno del Kers;
  • I tanti pulsanti che i piloti devono premere al volante e l’appoggio su questo a Fernando Alonso…guarda caso andrà così;
  • L’ala mobile….già immagino le peripezie nel spiegarci dove, come e quando la useranno di tracciato in tracciato;
  • I colori differenti delle gomme Pirelli e l’usura che costringerà i piloti a 10 soste ai box;
  • Il push rod ed il pull rod;
  • 5 campioni del mondo al via;
  • Le diecimila configurazioni di scarichi delle varie monoposto;
  • La Ferrari F150 Italia e l’omaggio di Montezemolo alla nostra nazione;
  • Gettare fango a priori in continuazione ai nuovi 3 teams entrati lo scorso anno solo perchè è Luca Cordero che vuole così..e sia fatta la sua volontà;
  • La Renault che con Kubica starebbe lottando per il mondiale invece è costretta ad affidarsi ad un pilota che non ha mai vinto un gp in 250mila corse ed ad un Russo;
  • La continua denigrazione di Schumacher, ora nemico del popolo, osannato fino a 4anni fa;
  • L’osannazione continua di Alonso, nemico del popolo fino a 4 anni fa;
  • La Virgin unica monoposto fatta al computer;
  • I capitali venezuelani che permettono di essere in F1 a Pastor Maldonado;
  • I soldi della Telmex che permettono di essere in F1 a Perez;
  • Le origini italiane di Di Resta ed Ambrosio;
  • Massa che soffre Alonso e ( aggiungo io:quel raccomandato) di  Bianchi che è tester dal futuro brillante (già in gp2 dallo scorso anno lo stanno spingendo da matti);
  • La lettura monotematica del Twitter della Ferrari come se gli altri non esistessero;
  • Le interviste in inglese maccheronico al muretto Mclaren con Martin;
  • I colori john player special della Renault come quelli della vecchia Lotus.

Noi osserveremo e commenteremo al bisogno,sempre con il sorriso ed in modo sarcastico,  consapevoli che comunque dal divano di casa è tutto più semplice…

Dichiaro aperte le Mazzoniadi 2011…amici se avete anche voi qualcosa da dire e condividere non esitate a lasciare un vostro commento 😉 e seguiteci su twitter  @rturcato83 e @gian_138