Maldonado in Lotus: arriva l’ufficialità

BaQDJF7CAAEvaJ7

Ora è ufficiale: Maldonado è un pilota Lotus. Il venezuelano, 28 anni, affiancherà il confermato Grosjean. Pastor è in F1 dal 2011 e conta 58 partenze (tutte con la Williams), con una vittoria, una pole position (ottenuta in seguito alla squalifica di Hamilton) e 47 punti mondiali, nel 2010 vinse il titolo Gp2.

La scelta della Lotus, da tempo in difficoltà economica, si lega inevitabilmente alla “dote” che Maldonado è in grado di assicurare tramite il munifico sponsor PDVSA, l’azienda petrolifera venezuelana che da anni lo supporta e che continuerà a garantirgli un generoso budget (si parla di una sponsorizzazione del valore di 40 milioni di euro all’anno).

Maldonado “brucia” quindi Hulkenberg, il cui nome era caldeggiato dalla Quantum, l’investitore che avrebbe dovuto entrare nel pacchetto azionario della Lotus ma che poi non ha finalizzato l’accordo con il team di Enstone.

Come al solito originale la strategia comunicativa della Lotus che ha “salutato” l’ingaggio di Maldonado postando su twitter l’immagine di un incidente tra il venezuelano e Grosjean risalente ai tempi della Gp2. Il tweet recita: “You never forget your first time…”