PEREZ-MAGNUSSEN : L’INATTESO ATTESO

Chi scrive ha nel tempo sempre difeso il pilota Perez. Di certo non scendo da quel carro ora perché  è stato appiedato dalla McLaren. Come di certo non posso biasimare il team inglese di voler mettere al volante delle sue auto il giovane Magnussem.

A bocce ferme, due miei pensieri su questo appiedamento, inaspettato, ma atteso allo stesso momento.

Perez sicuro doveva e poteva fare di più. Ma più volte ha dimostrato grinta e velocità da vendere e spesso questo lo ha penalizzato. Magari la McLaren in certe occasioni preferiva da lui che facesse il compitino da ragioniere, tipo a Montecarlo,ma tutti siamo piloti di F1 davanti alla playstation. Certamente più di noi, la McLaren ha dati su cui basarsi. Giri su giri in pista e al simulatore. Altrettanto certamente è vero che non è che il team di Woking abbia dato a Perez un missile sotto il sedere. Insomma Checo Perez resterà nella storia McLaren come un Michael Andretti qualsiasi. E’ un peccato e spero che riesca a trovare un sedile il prossimo anno…magari lontano dalle pressioni riesce a ritrovare se stesso. Non penso sia nemmeno un discorso di sponsor con Slim pronto a chiudere i cordoni della borsa Telmex. Lo dimostra il fatto che hanno ingaggiato Magnussen che certo non ha dietro munifici  sponsor. Il classico caso di anno sbagliato nella monoposto sbagliata

Magnussen. La McLaren ha fatto bene a portare il danese subito nel team titolare. Kevin ha talento e velocità. Molte cose giocano a suo favore:

          Se sbaglia sarà il suo primo anno avendo pochi test alle spalle.

          Nuovi regolamenti e può avere la “scusa” se il 2014 non va benissimo (ma non credo)

          Nuovi regolamenti dove tutti partiranno quasi da zero

          Avrà un anno per lavorare in vista del grande ritorno Honda ed avrà la fortuna di avere dietro la schiena il motore mercedes e nello stesso tempo lavorare coi tecnici giapponesi.

Insomma momento giusto al posto giusto. La Mclaren ha fatto una mossa intelligente. Se Kevin dovesse rispettare le attese non è detto che il team di Woking per il 2015 debba per forza cercare un top driver (vedi Alonso) per far contenta la Honda. Potrebbe promuovere Kevin e nel caso Button lasciasse il team ,promuovere in squadra l’altra stella emergente del vivaio Stoffel Vandoorne…che a detta di alcuni ben informati, sembra avere anche più potenziale di Kevi. Insomma dal punto di vista dei piloti non sembrano esserci problemi per il team di Bruce McLaren