Pink is punk!

Nella giornata di ieri la Force India ci ha presentato una gustosa variazione sul tema, una bella e sgargiante livrea rosa-nero che ha fatto parlare di se per tutta la giornata su stampa specializzata e social networks, incontrando pareri contrastanti perché si sa i gusti son personali.

A prescindere dal fatto che possa piacere o no e a chi vi scrive la nuova proposta del team anglo-indiano gusta un bel po’, finalmente potremmo vedere sulla griglia di partenza in Australia un auto totalmente diversa dal grigiume a cui abbiamo cupamente assistito in questi ultimi anni con auto molto spesso simili e indistinguibili da lontano se non fosse per le grafiche TV. E poi lo sponsor è lo sponsor e lui ha sempre, sempre, sempre, ragione.

Se dopo tutto questo chiacchiericcio da web il rosa in F1 sembra ancora essere un tabù, magari perché sempre considerato un colore da donzelle, la storia del motorsport ci insegna che il rosa è già stato presente su molte auto, anche blasonate, ed in tutte le categorie specialmente quelle d’oltreoceano. Andiamo a scoprire i casi più rappresentativi, stravaganti e talvolta anche imbarazzanti delle ‘pink panthers’ nelle corse.

LE MANS

Le Mans 24h 1971 – La coppia Joest/Kauhsen si presenta al via con la Porsche 917 ‘Pink Pig’, denominata maialino perché la livrea ritrae i vari tagli dei prodotti alimentari.

 

INDYCAR

Champ Car, Road America 2006 – Katherine Legge (PKV Racing) si veste di rosa per l’iniziativa ‘Warriors in Pink’ della fondazione Susan G Komen per la lotta contro il cancro al seno.

 

Indy500, 2009 – Alex Lloyd (Ganassi/Schmidt) viene sponsorizzato dall’energy drink ‘Her’. La livrea total pink gli costerà il nomignolo di Pink Lloyd, un misto tra il suo nome ed i Pink Floyd.

 

Fontana, 2005 – Jaques Lazier (Ganassi Racing) è al via in rosa invece del consueto rosso Target. Al centro dell’iniziativa è la lotta contro il tumore al seno, molto sentita negli USA.

 

NASCAR

Richmond, 2010. Anche un duro come Kyle Busch si arrende al rosa con tanto di gattini, minipony, puledri e cagnolini. L’auto era stata disegnata per un commercial della Toyota e poi si decise di portarla anche in pista. Immaginate la faccia di Kyle!

 

Texas, 2010: Robby Gordon veste di rosa dopo l’accordo con la Extenze, di cui vi lasciamo immaginare i benefici. (ph.courtesy Jayski)

 

DTM

DTM 2016 – Lucas Auer (Mercedes) è sponsorizzato dalla BWT e la cinque porte  tedesca si tinge di rosa. Anche l’auto gemella di Christian Vietoris sarà della stessa colorazione.

 

SUPER GT

Super GT – Lamborghini Huracan GT300, 108 Racing.

 

Super GT – Nissan NISMO GT-R GT300, Dijon Racing.

 

E per chi avesse ancora voglia di rosa, basta la giusta googolata. Buona ricerca!

 

Roberto Del Papa