Categorie
Formula 1

Staffetta finlandese: Lotus sceglie Kovalainen

Niente da fare per Davide Valsecchi. La Lotus ha scelto Kovalainen per sostituire Raikkonen nelle ultime due gare del mondiale 2013.

Boullier ha scartato l’ipotesi Valsecchi, motivando la sua decisione con la necessità di mettere in macchina un pilota già esperto di F1, atteso che la Lotus ad Austin ed Interlagos si gioca con Mercedes e Ferrari il secondo posto (o il terzo) nel mondiale costruttori, con i benefit economici che ne derivano.

Kovalainen, 32 anni, conta 109 partenze in F1, con una vittoria, una pole, due giri più veloci, quattro podi e 105 punti mondiali.

Il finlandese era stato appiedato dalla Caterham per far posto a Van der Garde, ma in questo 2013 ha comunque partecipato in tre occasioni alla prima sessione di prove libere del venerdi’ proprio con il team di Tony Fernandes.

Heikki, peraltro, era stato già collaudatore (2006) e pilota titolare (2007) della squadra di Enstone (allora Renault).

Il finlandese, comunque, rappresenta la seconda scelta. Infatti la Lotus aveva provato ad ingaggiare Hulkenberg, il quale ha anche visitato la sede del team ed è stato vicinissimo alla firma,sfumata poi in extremis.

Hulkenberg avrebbe potuto liberarsi visto che la Sauber non lo ha (aveva?) pagato: c’è chi ipotizza che un bonifico last minute del team svizzero abbia convinto Hulkenberg a rimanere, ma un’altra ipotesi potrebbe essere che il tedesco per trasferirsi in Lotus volesse la garanzia del posto anche per il 2014, garanzia che evidentemente non avrebbe ricevuto.

Da italiani, ma prima ancora da appassionati di questo sport, rimane il rammarico per Valsecchi.

A questo punto ci rimangono due interrogativi: che senso ha avere un pilota di riserva se poi non lo si schiera nel caso in cui uno dei titolari è impossibilitato a correre? Ma soprattutto, visto che si pretende esperienza, un giovane come può acquisire tale esperienza se nessuno gli dà fiducia?