Categorie
Formula 1

Wolff lascia la Williams per la Mercedes. E ora vecchio Frank? Facciamo due conti

La news è arrivata come una bomba..inaspettata. Toto Wolff lascia la Williams (non sembra il 20%di società a lui riconducibile ma a breve prevedo di si) per prendersi il 30% della Mercedes dal fondo arabo Abaar e diventare dirigente con Lauda del team tedesco. Dalla fortuna di Mercedes che trova un acquirente del 30%del pacchetto azionario,che di sti tempi non sono bruscolini, alla sfortuna del team Willimas che vede ora farsi un po’ più buio il suo futuro. c’è da tenere sott’occhio la situazione economica di Maldonado. Con Pastor si sa arrivano anche i soldi della sponsorizzazione della compagnia petrolifera Venezuelana del dittatore Chavez. Chavez che come si sa è in fin di vita e sta lottando con il cancro, tanto debole da non potersi nemmeno presentare per il giuramento dopo essere stato rieletto presidente del paese Ora,se Chavez dovesse non superare il momento di difficoltà di salute, chi gli succederà, vorrà continuare a sovvenzionare Maldonando con 25milioni di euro annui? Perdere anche questa parte di introiti per la Williams sarebbe troppo. Un peccato che queste difficoltà arrivino proprio dopo l’anno della rinascita. Il team è rinato sotto la conduzione tecnica di Coughlan e si appresta ad avere al volante quel Valterri Bottas che tutti indicano come futura star indiscussa. Bottas voluto da Wolff ironia della sorte,che non porta soldi,tanti,come Bruno Senna, ma che dovrebbe garantire più risultati e quindi una miglior posizione in classifica costruttori a fine anno..quindi più introiti televisivi. In mezzo a questo puzzle economico,facciamo un grosso in bocca al lupo a Sir Frank…che ha solo un motivo per rallegrarsi nel medio termine…senza Wolff non dovrà più far girare come terzo pilota Susie Stoddardt.

Magari sperando nei turbo mercedes per il 2014

Di depaillerontyrrellp34

F1 EDITOR + endurance,technical,history, editor
rturcato@motorsportrants.com
twitter: @rturcato83 @motorsportrants