Formula E – Intervista con Bruno Senna

e1b745dcd55651fd155171f5343c7024

Il nostro inviato all’ePrix di Monaco ha raggiunto anche Bruno Senna, sfortunato protagonista dell’incidente che ha segnato ieri la partenza della gara monegasca. Ecco cosa il brasiliano ha detto a Motorsport Rants!

Bruno è stato un week end sfortunato. Quali erano le tue aspettative?

Andavamo bene oggi. Eravamo veloci nelle prove anche se poi un errore ci ha messo fuori gioco nelle qualifiche. Eravamo abbastanza competitivi ma poi la mia gara è stata abbastanza corta, forse più corta di quella in Cina. Queste però sono le corse e succede.

Tu hai già corso qui ed hai pure vinto in GP2. Come hai trovato questa versione accorciata?

E’ chiaro che la prima curva non è una buona soluzione e neppure il nuovo tornate del porto. Quello è l’unico punto dove si può provare il sorpasso ma è praticamente impossibile passare. Per il futuro dobbiamo capire come renderlo migliore in modo tale da vedere più sorpassi e avere gare più divertenti.

Quale è stato il problema maggiore che hai trovato in questa nuova sezione del circuito?

Semplicemente la carreggiata è troppo stretta e si è obbligati a stare dietro alla vettura che si ha davanti. Era un esperimento tuttavia, tutto sommato abbiamo imparato e il prossimo anno sarà migliore.

Ti stai divertendo con queste nuove vetture?

Si, sicuramente si. Ci sono molte sfide tecniche e il cervello è sempre molto impegnato. In più gli altri team sono molti competitivi, dobbiamo sempre essere concentrati e lavorare sodo perché non c’è tempo per abbassare la guardia.

Questo primo campionato di Formula E ha visto la presenza in griglia di molti piloti Brasiliani. Potremmo vedere un Eprix in Brasile prossimamente?

Speriamo.  Siamo tre Brasiliani al momento e sicuramente una gara in Brasile sarebbe sicuramente una delle migliori!

Giacomo Sgarbossa

 

—- ENGLISH VERSION —-

Bruno. Your first Eprix in Monaco has been quite unlucky.

We were looking good today. We were quick during the practices even thug in the qualifying we made a mistake. We were competitive, though, but my race has been quite short, probably shorter than China, but it’s racing and sometimes it happens.

We already raced here and you as well in GP2. How do you assess this new race track layout?

I think it’s clear the turn one is not a good solution and neither the new hairpin, because it’s the only spot where you can try to overtake but it’s fairly impossible to pass. For the future we need to figure out a way to make it better in order to have more overtakes and see more action next year.

Which was the biggest issue driving in that new part of the track?

Simply the roadway is too narrow and you must stay behind the car ahead, you cannot try anything. Anyways it was just an experiment, at least we learn and next year is going to be better.

Are you enjoying driving these brand new cars?

It’s funny, sure. I mean, there are a lot of  technical challenges and the brain is always working very hard. Moreover, the other teams are very competitive and we always have to push and work hard because all the other teams are improving and there’s no time to lower down the guard.

These first Formula E championship has seen a lot of Brazilian drivers on the grid. May we see an Eprix in Brazil in future?

We hope so. We are three Brazilians at the moment and sure a race in Brazil would be a good one!

Giacomo Sgarbossa