IndyCar: Diramato il regolamento 2013, ecco tutte le novità tecniche e sportive

A due mesi dal via ufficiale della stagione 2013 della IndyCar Series i vertici della lega nord-americana, capeggiati dal direttore di gara Beaux Barfield, hanno svelato il regolamento sportivo e tecnico per la nuova stagione, ricco di novità e aggiornamenti.

Queste le maggiori novita:

  • Il polesitter partirà nella corsia interna rispetto la prima curva (7.5.1.1), così come nei successivi restart che verranno effettuati in doppia fila (7.6.1.2). Precedentemente il poleman aveva il diritto di scegliere a suo piacimento.
  • Le piazzole dei box verranno assegnate in base alla griglia di partenza della precedente gara, eccezion fatta per la Indy 500 (7.4.1).
  • Le velocità di percorrenza della pit-lane sono di 60mph per tutti gli ovali e 50mph per tutti i cittadini e stradali (7.9.11).
  •  Per tutti gli eventi ogni team può scegliere liberamente con quanto carburante equipaggiare la macchina al via della gara (14.19.4.3). Precedentemente il minimo richiesto era di 18.5 galloni.
  • Per migliorare la correttezza in pista, se durante la sessione di qualificazione (stradali/cittadini) un pilota commette una scorrettezza nel primo segmento il pilota verrà privato dei due tempi migliori e non potrà procedere con la sessione. Nel caso una scorrettezza si verificasse nel terzo segmento o nella Fast-Six la macchina potrà essere fermata immediatamente dal giudice di gara (8.3.6.1).
  • Negli eventi stradali e cittadini ogni pilota avrà a disposizione 10 push-to-pass della durata di 15 o 20 secondi in base al tracciato. Non ci sarà nessun ritardo nell’attivazione e nessun tempo minimo di ricarica (8.3.6.1).
  • Per la gara del Texas si useranno parti aerodinamiche in comune con gli altri ovali. L’ammontare del downforce sarà il medesimo del 2012 (14.6.5.2).
  • Il pacchetto aerodinamico per il round dell’Iowa Speedway cambierà rispetto al 2012, togliendo deportanza aerodinamica, in modo enfatizzare il controllo della vettura da parte del pilota (14.6.5.4)
  • A Pocono si userà lo stesso pacchetto aerodinamico di Indianapolis e Fontana (14.6.5.5).
  • I numeri posti nell’alettone posteriore dovranno essere alti almeno 8 inches per migliorarne la visibilità (4.5.3.7).
  • Ogni pilota dovrà indossare un casco che abbia o superi le specifiche FIA 8860-2010, che richiede la certificazione Snell SA. Ogni calotta dovrà superare un test di impatto e resistenza.

Con la stagione 2013 entrerà in vigore anche un nuovo sistema di punteggio, volto a garantire un maggior spettacolo per la lotta campionato.

Ogni pilota che comanda almeno un giro della gara riceverà un punto bonus, due punti invece verranno assegnati a colui che avrà comandato più giri in gara.

Sono previsti dei cambiamenti anche per il comparto motoristico; ogni motore potrà essere cambiato solamente a 2.000 miglia di utilizzo nel week-end di gara, per un incremento rispetto al 2012 di 150 miglia. Ogni cambiamento di unità non approvato sarà penalizzato con dieci posizione in griglia eccezion fatta per la Indy 500 (15.6.1). La classifica costruttori verrà composta solamente da quei piloti che non oltrepasseranno la soglia dei 5 motori a stagione. A chi utilizzerà il sesto verranno tolti tutti i punti conquistati.

Per motivi di adattamenti televisivi la durata dei GP di St.Petersburg, Mid-Ohio e Milwaukee sarà leggermente allungata, mentre il round di Long Beach riceverà una lieve riduzione. All’Iowa Speedway si continuerà con le qualifiche basate su 3 gare sprint.