Open Wheel America: Per Filippi chance da Coyne, Rossi confermato da Andretti/Herta e…

Sulle pagine di Motorsport Rants, i campionati a ruote scoperte ‘made in USA’ trovano spazio in Open Wheel Amerca, appuntamento «weekly» con notizie e curiosità d’oltreoceano. Testi a cura di Roberto Del Papa.

ALEXANDER ROSSI CONFERMATO PER IL TEAM ANDRETTI/HERTA

rossi-indycar-confirmed
Alexander Rossi mentre fa il sedile del sua nuova monoposto nella sede del team Andretti

E’ arrivata ufficialmente la firma tra il ‘nuovo’ team Andretti/Herta ed il pilota americano Alexander Rossi, che farà quindi il suo debutto in IndyCar Series tra poche settimane sul cittadino di St.Petersburg, Florida. Il  pilota di Nevada City, California, non prenderà però parte alla due giorni di test collettivi che si svolgeranno il 26/27 Febbraio sull’ovale di Phoenix, ma proverà agli inizi di Marzo sul circuito di Sebring.

 

COYNE CHIAMA, FILIPPI RISPONDE

Luca-Filippi-Ed-Carpenter-IndyCar-NOLA-2015-2
Lo scorso anno per Filippi arrivò anche un podio a Toronto con la Dallara del team CFH Racing

Ci sarà anche Luca Filippi agli imminenti ‘Test in the West’ in programma questo fine settimana al Phoenix International Raceway. La chiamata è arrivata dal Dale Coyne Racing che sta cercando ancora il secondo pilota da affiancare al titolare Conor Daly e le speranze è che il pilota di Savigliano riesca non solo a far bene ma soprattutto a coprire il budget richiesto per l’intera stagione, che sarebbe la prima dopo sporadiche apparizioni in questi ultimi tre anni. I suoi avversari per l’ultimo posto vacante in IndyCar sono Gabby Chaves e Tristan Vautier, entrambi da tempo nel mirino del team di Plainfield, Illinois. Si sono affievolite invece le speranze di Jack Harvey, orfano dei dollari della Racing Steps Foundation. Filippi non è alla prima volta su un circuito ovale, aveva infatti provato all’Iowa Speedway lo scorso 1 Luglio con la Dallara del team di Ed Carpenter.

 

BILL PAPPAS NUOVO VICE PRESIDENT OF COMPETITION

Il nuovo Vice President of Competition porterà il nome di Bill Pappas, apprezzato ingegnere in IndyCar che ha portato alla vittoria team come Ganassi, KV, Coyne e Rahal ed ora ingaggiata dal campionato stesso per un ruolo di grande responsabilità, che oltre agli aspetti sportivi della pista si occuperà anche del lato tecnico ed ingegneristico del campionato stesso, fattore non da meno importante considerando che in teoria tra due anni la IndyCar dovrebbe adottare un nuovo telaio mandando in pensione l’attuale IR12. Pappas inizierà il suo lavoro ad Indianapolis a Marzo andando a sostituire Will Phillips che a suo tempo subentrò a Derrick Walker.

 

IN VENTUNO AI TEST IN THE WEST

Saranno ventuno i piloti che scenderanno in pista ai ‘Test in The West’ programmati per il 26/27 Febbrario al Phoenix International Raceway, Arizona. Presente il 99% dello schieramento che il 13 Marzo animerà la season opener di St.Petersburg, Florida. Sarà una sorta di debutto un po’ per tutti in quanto l’ovale di Phoenix è rientrato in calendario quest’anno dopo un assenza di ben undici anni. Il Phoenix Grand Prix si correrà in notturna il 2 Aprile.

Entry List

 

GRACE AUTOSPORT CON CHEVY AD INDIANAPOLIS

Il team tutto al femminile Grace Autosport di Berh Paretta ha confermato che per la 100esima Indianapolis 500 avrà la fornitura dei motori Chevrolet. Si dimezza quindi la lista dei team con cui la prima formazione tutta rosa nella storia della IndyCar si appoggerà per il supporto tecnico. Attualmente i team motorizzati Chevy sono Ganassi, Penske (questi due già al completo, ndr), KVSH (seconda auto già occupata da Matthew Brabham e PIRTEK) e Ed Carpenter, che vorrebbe schierare una terza auto per la 500 Miglia e potrebbe proprio fare al caso del team Grace. La monoposto sarà guidata dalla britannica Katherine Legge

 

ROSENQVIST METTE NERO SU BIANCO CON BELARDI

Rosenqvist-2
Il campione del FIA F3 Euro Series in azione nei test invernali di Homestead, Florida

l team Belardi Auto Racing ha annunciato l’accordo con Felix Rosenqvist per la stagione 2016 della Indy Lights. Il campione in carica del FIA F3 Euro non ha trovato spazio in GP2 e come tanti giovani piloti del vecchio continente ha preferito tentare la carta americana e l’intesa con il team Belardi è stata immediata già a partire dai primi test di Homestead dove lo svedese è stato une dei più veloci. Ovviamente l’obiettivo è quello di vincere la serie propedeutica della IndyCar e balzare subito nella serie regina con il milione di dollari in palio.

 

HARGROVE DA PELFREY PER ST.PETERSBURG

Scott Hargrove ha trovato un accordo con il Team Pelfrey per la gara di apertura del campionato Indy Lights che si terrà a St.Petersburg in concomitanza con la IndyCar. Il team Pelfrey è al debutto nella serie cadetta e spera in una prestazione convincente del canadese per coprire l’intero budget della stagione. Hargrove affiancherà il colombiano Juan Piedrahita, confermato per l’intero campionato.

 

Roberto Del Papa – @papix27