Bene Filippi nei test a Mid-Ohio, svetta Ryan Hunter-Reay

Diciottesimo tempo ad un secondo tondo tondo dal leader per Luca Filippi nella prima presa di contatto con il mondo della IndyCar durante i test di ieri svolti a Mid-Ohio in preparazione della 200 Miglia di Domenica. Il pilota azzurro si è ben comportato sul non facile stradale di Lexington, e benché la classifica finale lo releghi nei piani bassi della graduatoria Luca è stato capace nel corso della sessione di entrare più volte nei ranghi alti, compresa la top-5.

Il miglior tempo è quello di Ryan Hunter-Reay, capace di fermare il cronometro sul 1’05″6358, tempo di tutto rispetto considerante le difficili condizioni meteorologiche, con continui ed a volte imprevedibili scrosci d’acqua per tutta la durata della giornata, specialmente nella sessione pomeridiana. Alle spalle del campione in carica troviamo Simon Pagenaud e Will Power, entrambi a loro agio sul loro terreno di battaglia preferito.

Al team Dragon hanno trovato il bandolo della matassa e finalmente Sebastien Bourdais può mettere in mostra tutta la sua classe, sforderando un altra eccellente prestazione dopo i due podi di Toronto. Alle spalle del francese si sono classificati Castroneves e Dixon, in netto recupero con i motori Honda.

In una sessione farcita da acluni errori, quelli di Newgarden, Sato e Kanaan, ha fatto il suo debutto anche James Davison sulla seconda vettura del team Coyne con un ventunesimo tempo di tutto rispetto considerata la sua assenza dal mondo delle corse per oltre 4 anni. Problemi di natura tecnica (pescaggio carburante molto probabilmente) hanno tenuto Graham Rahal fermo ai box per molto tempo.

[button color=”green” size=”medium” link=”http://www.imscdn.com/indycar_media/documents/2013-07-31/M-O%20test.pdf” ]Classifica Open Test Mid-Ohio[/button]