Brevi da Indy: Jourdain Jr. alla 500 con Rahal, la Lights a Long Beach e altro…

IZOD INDYCAR SERIES 

Team Rahal in salsa messicana: Con l’appoggio della Office Depot Mexico il non più giovane Michel Jourdain Jr. prenderà il via alla sua terza Indy500 in carriera, la seconda consecutiva, con il team Rahal, con cui tornò alle corse proprio lo scorso Maggio. Il pilota di Mexico City salirà a bordo della Dallara/Honda #17 che sarà vestita dei colori nazionali messicani.

Jaques Lazier fa shopping da Dallara: Se nessuno ti chiama per guidarne una puoi intanto comprarla tutta per te. La vecchia conoscenza delle corse IRL Jaques Lazier a quanto pare ha comprato un nuovo telaio Dallara DW12 con cui tenterà di qualificarsi alla prossima Indy500. Il tutto è stato possibile grazie all’aiuto di un gruppo di finanziatori ancora anonimo. L’ultima apparizione ad Indy del pilota di Vail fu nel 2010 ma non riuscì a qualificarsi. Il fratello Buddy (vincitore dell’edizione 1996) sta lavorando ad un suo progetto che si fonda sull’utilizzo del telaio ex-Alesi dello scorso anno.

Niente aeronautica militare alla 500: A causa dei tagli decisi dal governo Obama che prevede di eliminare le spese non strettamente necessarie quest’anno alla Indy 500 non ci sarà il consueto fly-over dell’aeronautica militare statunitense. L’amministrazione del IMS sta lavorando con una organizzazione privata che organizza questi tipo di manifestazioni con aerei militari pensionati. Anche l’esercito diserterà la cerimonia pre-gare.

Toyota resta a Long Beach: Il nome del colosso giapponese delle automobili sarà ancora legato al GP di Long Beach per i prossimi anni; lo ha reso noto l’organizzazione dell’evento dopo la gara di Domenica che ha registrato l’ennesimo sold-out sulle tribune.

[divider]

FIRESTONE INDY LIGHTS 

Tutto facile per Munoz: Il colombiano Carlos Munoz ha dominato la Long Beach 100, terza prova del campionato Lights 2013. Il pilota del team Andretti ha approfittato di una collisione al via tra Veach e Hawksworth e da li in poi non ha lasciato la leadership per nessuno dei 41 giri in programma. Sul podio sono saliti anche Gabby Chaves e Sage Karam. Con il passare dei giri la gara sull’insidioso cittadino californiano si è rivelata essere un demolition derby, tanto che all’arrivo sono transitate solo cinque auto. Positivo il debutto del canadese Matthew Di Leo, quinto seppur ad un giro dal leader.

Domenica 21 aprile, gara

1 – Carlos Munoz – Andretti – 41 giri
2 – Gabby Chavez – Schmidt – + 2.2190
3 – Sage Karam – Schmidt – + 18.1043
4 – Jorge Goncalvez – Belardi – + 21.0389
5 – Matthew Di Leo – MDL – 1 giro

Ritirati

12° giro – Juan Pablo Garcia
12° giro – Mikael Grenier
1° giro – Jack Hawksworth
1° giro – Zach Veach
1° giro – Peter Dempsey

Il campionato
1. Munoz 133; 2. Hacksworth 116; 3. Karam 102.

[follow id=”Papix27″ size=”large” count=”true” ]