Brevi Indy: Test al IMS, Kurt Busch out per Fontana, Montoya ok al 50% e altro…

IZOD INDYCAR SERIES

Test ad Indianapolis Infield: La scorsa settimana Graham Rahal e Ryan Briscoe hanno effettuato il primo test delle due varianti che compongono il circuito stradale di Indianapolis, vale a dire quello usato anni fa dalla F1 e quello usato attualemtne dalla MotoGP. Secondo la press release ufficiale entrambi le versioni sono piaciute ai piloti, ma la verità potrebbe essere ben altra visto che la gestione dell’autodromo ha in cantiere un investimento di 100 milioni di dollari destinati proprio al miglioramento dell’infield circuit.

Inizia la caccia al record: E’ iniziata due giorni fa con i test delle nuove gomme Firestone la caccia al record di Indianapolis che resiste nelle mani di Arie Luyendyk dal 1996 con la velicità media di 237.498 mph (382.216 kmh). I sei piloti scesi in pista hanno testato quella che sarà la nuova specifica ‘Superspeedway’ che verrà introdotta dal prossimo anno, in attesa poi degli aerokit che arriveranno nel 2015 nella speranza che nel 2016 – anno della 100th Indy500 – si possa di nuovo annunciare ‘It’s a new track record!’.

Kurt Busch rinuncia a Fontana: Niente debutto californiano in IndyCar per il campione della NASCAR Sprint Cup 2004 Kurt Busch, che si è arreso difronte alle difficoltà nel reperire i necessari sponsor per partecipare alla finale di campionato. Ora tutti gli sforzi del pilota americano si concentrano sulla Indy500 del prossimo anno, con un occhio di riguardo anche ad una possibile seconda comparsa in quel di Pocono.

Andretti e Montoya al 50%: Il budget per avere Juan Pablo Montoya in IndyCar al team Andretti ha raggunto quota 50% della somma totale necessaria secondo fonti ufficiali del team. Una bella notizia considerando che siamo appena a Settembre e prima dell’avvio ufficiale del campionato 2014 a St.Petersburg ci sono ancora sei mesi per lavorare.

8Star punta alla Indy500: Il team del magnate venezuelano Enzo Potolicchio potrebbe prendere parte alla Indy500 del prossimo anno, più credibilmente però all’edizione 2015 come confermato dallo stesso Potolocchio. Il team che milita nella Grand Am (cat. DP) avrà l’appoggio di Dave Maraj, ex owner del team Champion Racing, da cui è nato l’8Star Motorsports.

 

PRO MAZDA CHAMPIONSHIP

Michele Bumgarner a Houston: Parteciperà a tutto il campionato 2014, ma tra poco meno di un mese la filippina Michele Bugarner potrà avere un assaggio della Pro Mazda Championship correndo nel cittadino di Houston, sede della penultima ed ultima prova di campionato. La giovane asiatica, già in Star Mazda nel 2008 con un impegno limitato, sarà al via delle due manche texane con la monoposto preparata dal team World Speed.

 

USF2000 CHAMPIONSHIP

Hargrove vicino al titolo: Il canadese ha rafforzato la sua leadership in campionato dopo la vittora a Laguna Seca in gara 2 precedendo il connazionale Garett Grist ed il francese Alexandre Baron. In gara 1 il successo è andato nelle mani del francese Baron davanti al californiano Neil Alberico ed a Wyatt Gooden. Undicesima piazza per Hargrove. In campionato il canadese ha quosta 269 punti precese il team-mate Alberico a 225, poi Grist con 195 punti, seguono Gooden con 167 e Latorre in quinta pizza con 164. Prossimo appuntamento a Houston per il gran finale.

[gdl_icon type=”icon-dashboard” color=”#222″ size=”12px”] Gara 1
[gdl_icon type=”icon-dashboard” color=”#222″ size=”12px”] Gara 2

 

Roberto Del Papa