Ganassi passa a Chevy e mette nero su bianco con Kanaan

E’ arrivata nella prima giornata del week-end di Houston la tanto attesa firma che legherà Tony Kanaan ed il team Ganassi per la prossima stagione ed oltre, il tutto grazie al supporto della NTT DATA, società di servizi IT che è già comparsa sulle fiancate della quarta vettura di Ganassi ad Indianapolis con Briscoe.

Per Kanaan, 39 anni il prossimo 31 Dic., è l’ultima chiamata per bissare la vittoria del campionato 2004 e con essa si spera una seconda visita alla Victory Lane di Indianapolis dopo la vittoria di quest’anno con il KV Racing Technology, il quale non è riuscito a trattenere il brasiliano.

Tony arrivò vicino alla firma con Ganassi nel 2008, ma preferì continuare con Andretti e quindi il secondo sedile della ‘rossa d’America’ andò nelle mani di Franchitti, al rientro in IndyCar dopo le sonore batoste prese in NASCAR. Per il team in rosso il 2014 segnerà anche il passaggio dai motori Honda agli Chevrolet, da sempre ritenuti da Chip più performanti ed affidabili delle unità nipponiche. Il duo Ganassi/Chevy è già ben consolidato in NASCAR e nella Grand-Am.

Non posso che essere felice di far parte del team” ha detto Kanaan nella press conference tenutasi al circuito dopo l’annullamento della prima sessione di prove libere per problemi al circuito in curva 1. “Ci ho lavorato per molti anni ed il momento è arrivato finalmente. Sarà bello fare squadra con Dario, Scott e Charlie.

Tony è l’uomo che fa per noi” ha replicato Ganassi, che in una giornata a preso due piccioni con una fava, e che piccioni…

Roberto Del Papa