IndyCar – Barber, Qualifiche: Prima fila che scotta con Hunter-Reay e Power!

Ci siamo! Da quel di Fontana 2012 questo il momento che tutti i fans delle ruote scoperte nord-americane aspettavano: Hunter-Reay e Power di nuovo fianco a fianco a giocarsi la vittoria. Succederà domani al Barber Motorsports Park dove i due piloti che la scorsa stagione hanno dato vita ad uno dei campionati più belli ed intensi degli ultimi anni scatteranno insieme dalla prima fila.

Per Hunter-Reay dopo l’opaca prestazione di St.Pete è una bella boccata d’ossigeno; i maligni parlavano già di crisi o di campionato 2012 vinto per puro caso (fortuna), ma lo stangone di Fort Lauderdale ci ha messo proprio del suo per conquistare questa prima pole stagionale, per lui e per il team Andretti.

Per Power questa è la riprova che se il campionato IndyCar si corresse solamente su stradali e cittadini staremo ora acclamando un pluri-titolato. L’australiano, come a St.Pete del resto, è costantemente tra i primi, che si parli di libere o di qualifiche. Vietato fallire in casa Penske, chi vuole avere chance in campionato deve far bene da subito.

La seconda fila verrà occupata dall’ormai certezza Tristan Vautier, entrato nella Fast 6 per la squalifica di Sato (scorrettezza nella seconda manche) e Scott Dixon, uno degli sconfitti di St.Petersburg. Dietro di loro la sorpresa Charlie Kimball, il quale sarà affiancato da Castroneves, sempre a suo agio sul ‘natural’ dell’Alabama.

Con il settimo tempo Marco Andretti legittima il podio di due settimane fa, dimostrando che quest’anno si potrà contare anche su di lui nel team di famiglia. Wilson da ‘road racer’ duro e puro non ha fallito l’appuntamento con la top-10, obiettivo di tutto rispetto per il piccolo Dale Coyne Racing. L’ancora sorprendente Sebastian Saavedra (le ha suonate di nuovo a Bourdais) partirà alla pari del rientrante AJ Allmendinger, confermato da Penske anche per Long Beach.

Non è riuscita nell’impresa di entrare nella Q3 Simona de Silvestro, che si è dovuta accontentare del quattordicesimo tempo, molto stretto quando si domina la terza sessione di prove libere e si è costantemente in top-5 per tutto il venerdì. Bene James Jakes (11°) che ancora una volta fa meglio di capitan Rahal (21°), mentre navigano nei bassifondi nomi eccellenti come quelli di Dario Franchitti (17°), Tony Kanaan (19°) e James Hinchcliffe (20°), vincitore della gara inaugurale.

Come di consueto SKY Sport 2 seguirà l’evento in diretta a partire dalle 21:30.

Sabato 6 Aprile, Qualifiche

1. Ryan Hunter-Reay (Chevy) – Andretti – 1’07”0871
2. Will Power (Chevy) – Penske – 1’07”3304
3. Tristan Vautier (Honda) – Schmidt/Peterson – 1’07”3616
4. Scott Dixon (Honda) – Ganassi – 1’07”3642
5. Charlie Kimball (Honda) – Ganassi – 1’07”4987
6. Helio Castroneves (Chevy) – Penske – 1’07”5106
7. Marco Andretti (Chevy) – Andretti – 1’07”4893
8. Justin Wilson (Honda) – Coyne – 1’07”4964
9. Sebastian Saavedra (Chevy) – Dragon – 1’07”6317
10. AJ Allmendinger (Chevy) – Penske – 1’07”6962
11. James Jakes (Honda) – Rahal – 1’07”8832
12. Takuma Sato (Honda) – Foyt – 1’08”9560
13. Simon Pagenaud (Honda) – Schmidt/Hamilton – 1’07”2409
14. Simona de Silvestro (Chevy) – KV – 1’07”7291
15. Alex Tagliani (Honda) – Herta – 1’07”2886
16. EJ Viso (Chevy) – Andretti – 1’07”7337
17. Dario Franchitti (Honda) – Ganassi – 1’07”2965
18. Oriol Servia (Chevy) – Panther/DRR – 1’07”7474
19. Tony Kanaan (Chevy) – KV – 1’07”3671
20. James Hinchcliffe (Chevy) – Andretti – 1’07”7774
21. Graham Rahal (Honda) – Rahal – 1’07”4184
22. Josef Newgarden (Honda) – Fisher – 1’07”7830
23. Sebastien Bourdais (Chevy) – Dragon – 1’07”4567
24. JR Hildebrand (Chevy) – Panther – 1’07”8367
25. Ana Beatriz (Honda) – Coyne – 1’08”9108
26. Ed Carpenter (Chevy) – Carpenter – 1’08”6362

[follow id=”Papix27″ size=”large” count=”true” ]