IndyCar – Iowa, Heats: A Castroneves la vittoria non basta, pole di Power

La pista dice Castroneves, ma la IndyCar dice Power: è questo il verdetto ufficiale della singolare ma accattivante Heat Qualifying dal piccolo short-track dell’Iowa, dove questa notte si sono disputate le tre batterie valevoli per l’assegnazione dei posti in griglia per la gara di oggi.

Helio Castroneves ha vinto la terza manche e conquistato cosi i nove punti per la vittoria della pole, ma non partirà dalla prima fila per via della penalità di dieci posizioni per cambio di motore non autorizzato. Al suo posto ci sarà cosi il compagno di scuderia Will Power, secondo nella terza heat a soli 3 secondi.

Hanno chiuso in terza e quarta posizione la terza manche i due alfieri del team Andretti James Hinchcliffe e Marco Andretti, seguiti da Scott Dixon (vincitore heat 1) che però è vittima come Castroneves della penalità da dieci posizioni per cambio motore, così come Sato, la Beatriz, Jakes e Newgarden.

Graham Rahal ha conquistato brillantemente la 2a batteria rimontando dal fondo, ma nella terza non è riuscito nella stessa impresa e dovrà accontentarsi si un comunque ottimo sesto posto in griglia alle spalle di Kanaan e Carpenter, agevolati dalle penalità altrui.

L’ordine d’arrivo dalla 1a batteria

1 – Scott Dixon (Honda) – Ganassi – 50 giri
2 – Takuma Sato (Honda) – Foyt – 0″7768
3 – Alex Tagliani (Honda) – Herta – 2″2856
4 – Ryan Hunter-Reay (Chevy) – Andretti – 2″6547
5 – Josef Newgarden (Honda) – Fisher – 6″2337
6 – Ana Beatriz (Honda) – Coyne – 11″0839
7 – Sebastian Saavedra (Chevy) – Dragon – 14″2120
8 – Sebastien Bourdais (Chevy) – Dragon – 14″6719
9 – Dario Franchitti (Honda) – Ganassi – 15″9379

L’ordine d’arrivo dalla 2a batteria

1 – Graham Rahal (Honda) – Rahal – 50 giri
2 – Ed Carpenter (Chevy) – Carpenter – 0″5428
3 – Simon Pagenaud (Honda) – Schmidt – 2″1748
4 – Justin Wilson (Honda) – Coyne – 3″9980
5 – Tristan Vautier (Honda) – Schmidt – 16″5997
6 – Charlie Kimball (Honda) – Ganassi – 17″4519
7 – Ernesto Viso (Chevy) – Andretti – 24″3545
8 – James Jakes (Honda) – Rahal – 2 giri
9 – Simona de Silvestro (Chevy) – KV – 3 giri

L’ordine d’arrivo dalla 3a batteria

1 – Helio Castroneves (Chevy) – Penske – 50 giri
2 – Will Power (Chevy) – Penske – 3″1480
3 – James Hinchcliffe (Chevy) – Andretti – 4″4390
4 – Marco Andretti (Chevy) – Andretti – 4″9046
5 – Scott Dixon (Honda) – Ganassi – 6″5829
6 – Ed Carpenter (Chevy) – Carpenter – 8″3003
7 – Takuma Sato (Honda) – Foyt – 11″2950
8 – Tony Kanaan (Chevy) – KV – 16″0737
9 – Graham Rahal (Honda) – Rahal – 1 giro
10 – Oriol Servia (Chevy) – Panther DRR – 1 giro

 

Griglia di partenza:

1 – Will Power
2 – James Hinchcliffe
3 – Marco Andretti
4 – Ed Carpenter
5 – Tony Kanaan
6 – Graham Rahal
7 – Oriol Servia
8 – Simon Pagenaud
9 – Alex Tagliani
10 – Justin Wilson
11 – Helio Castroneves*
12 – Ryan Hunter-Reay
13 – Tristan Vautier
14 – Charlie Kimball
15 – Scott Dixon*
16 – EJ Viso
17 – Takuma Sato*
18 – Sebastian Saavedra
19 – Sebastien Bourdais
20 – Simona De Silvestro
21 – Dario Franchitti
22 – Josef Newgarden*
23 – Ana Beatriz*
24 – James Jakes*

*penalizzati 1o pos.

[follow id=”Papix27″ size=”large” count=”true” ]