IndyCar, Kanaan e una simulazione molto particolare.

Oggi il simulatore è diventato uno strumento indispensabile per squadre,piloti e costruttori, il cui utilizzo è sempre più diffuso stante la tendenza generale all’abolizione o comunque alla riduzione dei test in pista.
La Dallara, grande azienda italiana fornitrice unica di monoposto in campionati quali IndyCar,Indy Lights, Gp2, Gp3 e World Series by Renault, nonchè riferimento assoluto in Formula 3 (a proposito di orgoglio italiano del quale si parlava ieri…), dispone di uno dei simulatori più moderni ed avanzati, utilizzato anche nello sviluppo della nuova monoposto IndyCar intitolata a Dan Wheldon.
Nel video che vi proponiamo dopo il salto, però, Tony Kanaan, durante un lavoro di simulazione, decide di compiere un percorso del tutto particolare e sicuramente insolito.
Kanaan, pilota old style poco avvezzo alla virtualità ed evidentemente annoiato da una metodologia diversa dalle emozioni reali della pista, ad un certo punto decide di condurre la sua monoposto per un bel giro virtuale del paddock, dei parcheggi e delle vie di accesso al circuito di Indianapolis, sfondando, già che si trova, diversi cancelli a mò di crash test!