IndyCar – A Long Beach pole di Castroneves, Filippi entra in Q2

15-17 April, 2016, Long Beach, California USA Helio Castroneves celebrates winning the Verizon P1 Pole Award ©2016, Michael Levitt LAT Photo USA

Helio Castroneves ha catturato la pole della 42esima edizione del Toyota Grand Prix of Long Beach, classica gara primaverile che si disputa nelle strade dell’omonima città californiana nonché terzo atto della Verizon IndyCar Series 2016. Per il brasiliano del Team Penske si tratta della – udite udite – 47esima pole in carriera, la seconda di fila a Long Beach. Nella classifica dei poleman di tutti i tempi, Castroneves è ad un passo da Bobby Unser che detiene il terzo posto con 49 partenze dal palo.

In prima fila troveremo il campione IndyCar Series 2015 Scott Dixon, fresco vincitore dell’ultimo round di campionato sul piccolo ovale di Phoenix e vincitore qui in California lo scorso anno. Il restante campo della ‘Fast-Six’ è stato comporto unicamente da piloti motorizzati Chevrolet, che hanno avuto la meglio dei piloti marchiati Honda in palese difficoltà anche nell’assolato toboga californiano. Seconda fila per Simon Pagenaud – leader in campionato – e Tony Kanaan quindi, seguiti da Juan Pablo Montoya e Will Power che si divideranno la terza. L’australiano ha perso il suo miglior tempo a causa di un testacoda che ha interrotto la sessione con una bandiera rossa.

 

Dicevamo dei problemi della Honda: il motore giapponese non è riuscito a piazzare nemmeno uno dei suoi alfieri in Q3, e tra quello che troviamo ‘impantanati’ in Q2 troviamo anche il nostro Luca Filippi, bravo sulla Dallara di Coyne ad acciuffare seppur per un pelo la seconda fase di qualificazione. Il nostro portacolori scatterà dalla dodicesima casella, giocando d’astuzia in qualifica risparmiando un set nuovo di gomme morbide quando ormai era cosciente di non poter fare di più con il mezzo a disposizione.

201641703153

Di certo la Q2 è stata la fase più concitata e se vogliamo incerta del week-end: un errore nel cronometraggio aveva infatti piazzato sia Hinchcliffe sia Sato in Fast-Six, ma dopo un ricalcolo della classifica i due sono stati relegati nella sessione antecedente. Fuori dai giochi anche altri big come Graham Rahal e Marco Andretti che addirittura partirà ultimo. Opache anche le prove degli ex-F1 Max Chilton ed Alexander Rossi da cui ci aspettavamo sicuramente qualcosa in più.

Posizione Pilota Team Auto Tempo
1 Brasile Helio Castroneves Team Penske Dallara – Chevy 1:07.1246
2 Nuova Zelanda Scott Dixon Chip Ganassi Racing Dallara – Chevy 1:07.4455
3 Francia Simon Pagenaud Team Penske Dallara – Chevy 1:07.7410
4 Brasile Tony Kanaan Chip Ganassi Racing Dallara – Chevy 1:07.7951
5 Colombia Juan Pablo Montoya Team Penske Dallara – Chevy 1:07.9054
6 Australia Will Power Team Penske Dallara – Chevy
7 Canada James Hinchcliffe Schmidt Peterson Motorsports Dallara – Honda 1:07.1415
8 Giappone Takuma Sato A.J. Foyt Enterprises Dallara – Honda 1:07.2299
9 Stati Uniti Josef Newgarden Ed Carpenter Racing Dallara – Chevy 1:07.2548
10 Colombia Carlos Munoz Andretti Autosport Dallara – Honda 1:07.2663
11 Stati Uniti Ryan Hunter-Reay Andretti Autosport Dallara – Honda 1:07.3171
12 Italia Luca Filippi Dale Coyne Racing Dallara – Honda 1:07.9660
13 Stati Uniti Conor Daly Dale Coyne Racing Dallara – Honda 1:07.7520
14 Francia Sébastien Bourdais KVSH Racing Dallara – Chevy 1:07.6432
15 Regno Unito Charlie Kimball Chip Ganassi Racing Dallara – Chevy 1:07.8065
16 Stati Uniti Alexander Rossi Andretti Herta Autosport with Curb-Agajanian Dallara – Honda 1:07.6872
17 Stati Uniti Graham Rahal Rahal Letterman Lanigan with Theodore Racing Dallara – Honda 1:07.8841
18 Russia Mikhail Aleshin Schmidt Peterson Motorsports Dallara – Honda 1:07.8513
19 Regno Unito Max Chilton Chip Ganassi Racing Dallara – Chevy 1:08.3843
20 Regno Unito Jack Hawksworth A.J. Foyt Enterprises Dallara – Honda 1:07.9929
21 Stati Uniti Marco Andretti Andretti Autosport Dallara – Honda 1:08.2045

 

Roberto Del Papa – @papix27