IndyCar – Long Beach, Quals: Pole all’ultimo respiro per Hunter-Reay, prima fila tutta Andretti

04-12-Hunter-Reay-Claims-LongBeach-Pole-Std

Il team Andretti Autosport monopolizza la prima fila per la partenza del Toyota Grand Prix of Long Beach edizione numero quaranta. L’autore del tempo valevole per la pole-position è il campione 2012 Ryan Hunter-Reay, capace di un ultimo giro da cuore in gola proprio sullo scadere della sessione, andando a scavalcare di prepotenza il leader provvisorio Sebastien Bourdais.

Ultimo giro da brividi anche per il canadese James Hinchcliffe, capace di far meglio del francese e scalzarlo così dalla prima fila per soli sette centesimi. Il pilota del KV Racing Technology può ritenersi comunque soddisfatto di una seconda fila che dimostra tutto il suo potenziale e quello del team, in netta ascesa con il suo ingresso al posto dell’attempato Tony Kanaan, tredicesimo.

Al fianco del transalpino scatterà – partenza da fermo – Josef Newgarden, in gran spolvero sulle difficili strade californiane. L’astro nascente del motorsport made in USA sta regalando al piccolo team diretto da Sarah Fisher un vero momento magico dopo la top-10 di St.Petersburg.

Chiudono la Fast Six il rookie Jack Hawskworth, scommessa per ora azzeccata da Bryan Herta, ed un coriaceo Simon Pagenaud, vestito di una nuova livrea per l’arrivo di un nuovo sponsor. Dixon, Andretti e Castroneves nell’ordine sono gli esclusi ‘vip’ dall’ultima manche.

Oltre al citato Kanaan hanno deluso profondamente anche Will Power, accreditato del quattordicesimo tempo e quindi chiamato ad una gara di rincorsa. Con il sedicesimo tempo il colombiano Montoya conferma il suo momento no, in un circuito che dovrebbe conoscere come le sue tasche e quindi senza scusanti di una pista mai vista.

In casa Rahal ha fatto il suo debutto stagionale il catalano Oriol Servia, nettamente più veloce del figlio d’arte Graham Rahal, mestamente ultimo.

[button color=”#COLOR_CODE” background=”#COLOR_CODE” size=”medium” src=”http://youtu.be/QQ58ECG0Eys”]I tempi della sessione[/button]

 

Townsend Bell alla Indy500 con KV Racing Technology

Il californiano sarà al via della sua ottava Indianapolis 500 e dopo il quarto posto del 2009 sarà al via del team KV di Vasser e Kalkhoven. Bell guiderà la Dallara/Chevy n.6 con la sponsorizzazione della Robert Graham, azienda di abbigliamento.

Roberto Del Papa – @papix27